Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ubriaco con la figlia di tre anni a bordo. E la confisca dell’auto non fa abbastanza paura…

di Maurizio Caprino

Non c’è nulla di peggio che autoconvincersi di qualcosa che non sta né in cielo che in terra: si perde il contatto con la realtà e non ci si rende conto di fare errori pazzeschi.

Viene da pensare solo questo, davanti alla notizia del papà genovese beccato nel weekend mentre, quasi ubriaco, riportava a casa la sua bimba di tre anni: l’etilometro (sperando che in questo caso sia stato affidabile) segnava oltre il doppio del tasso alcolemico consentito.

Per il resto, i controlli del weekend a Genova hanno confermato una triste realtà: molti tra quelli che risultano positivi all’alcol (ben sei su 13, in questo caso) rientrano nella fascia di ebbrezza più grave, quella cui corrisponde un tasso superiore a 1,5 grammi/litro. E non mancano le donne, anzi.

Nel caso delle infrazioni più gravi, dobbiamo dire che la confisca del veicolo e la revoca della patente, introdotte nel 2009, sembrano non fare più paura. Almeno a chi guida in città, come presumibilmente accadeva alla maggior parte controllate dalla Stradale a Genova questo weekend.

Quanto alle donne, anche qui poco di nuovo.

Quella splendida cosa che si chiama emancipazione sembra averle parificate agli uomini anche nel rapporto con l’alcol. Ma pochi ricordano che il fisico delle donne è fatto in modo tale da reggere l’alcol sensibilmente meno…

Ecco qui si seguito il comunicato stampa della Polizia stradale di Genova….

continua la lettura QUI

tabella-alcolica-donne

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: