Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Frutti di bosco & Epatite A: l’epidemia non si ferma. Coop ed Esselunga decidono lo stop alle vendite

Gennaio 2015 > I post della Categoria “Epatite A & frutti di bosco surgelati” sono stati raggruppati nella Categoria “Sicurezza alimentare”

un articolo di che leggo su Il Fatto Alimentare – Guarda anche la puntata del 4 novembre di Mi Manda Rai 3

L’epidemia di epatite A causata dall’ingestione di frutti di bosco surgelati continua e secondo il bollettino diffuso ieri sera da Epicentro, il sito di epidemiologia dell’Istituto Superiore di Sanità, le persone colpite sono 800 e i lotti ritirati 15.

Dall’elenco delle aziende segnalate si notano almeno tre imprese che operano nel catering commercializzano confezioni da 10 kg. Questo aspetto fino ad ora sottovalutato lascia ipotizzare che un veicolo di diffusione dell’epidemia sia il consumo di torte e dessert a base di frutti di bosco vendute da pasticcerie, ristoranti o bar.

Inoltre va altresì ribadito che probabilmente centinaia di confezioni contaminate sono ancora in commercio o nel freezer di casa.

Il Ministero della salute dimostra di gestire la crisi con un certo affanno visto che pubblica in ritardo gli avvisi dei lotti ritirati, non mette le foto e non ha ancora messo a punto un efficace piano di allerta per fare sapere ai cittadini di consumare frutti di bosco surgelati solo dopo una cottura a 100° C per almeno due minuti.

Da parte loro le aziende produttrici di frutti di bosco potrebbero aggiungere sulle confezioni un bollino rosso in cui si invita a cuocere il prodotto, come ha fatto la ditta Danti, e anche i supermercati potrebbero mettere un cartello davanti al frezer dove sono venduti i frutti di bosco con lo stesso messaggio.

Si tratta di iniziative doverose verso i consumatori che il Ministero deve gestire. Purtroppo tutto ciò non avviene o risulta insufficiente.

In questa situazione fuori controllo un’altra soluzione sensata anche se penalizza le aziende produttrici è quella di non vendere più frutti di bosco surgelati come fanno da alcune settimane Coop ed Esselunga.

Riportiamo sotto la lista aggiornata di Epicentro con i lotti ritirati dal mercato. Come si vede, oltre ai frutti di bosco della catena di supermercati Lidl, troviamo confezioni da 10 kg di aziende come Industria Alimentare Funghi della Val Taro o Arfungo che vendono all’ingrosso a ristoranti, pasticcerie…

Hav2013-4

 

Gennaio 2015 > I post della Categoria “Epatite A & frutti di bosco surgelati” sono stati raggruppati nella Categoria “Sicurezza alimentare”

 

4 commenti su “Frutti di bosco & Epatite A: l’epidemia non si ferma. Coop ed Esselunga decidono lo stop alle vendite

  1. Paoblog
    3 dicembre 2013
  2. Gloria
    2 dicembre 2013

    Grazie mille per la risposta ma…non è “epicentro”…
    Copio la richiesta sul link che mi hai indicato!

    Glo

  3. Gloria
    2 dicembre 2013

    Ciao!
    Potresti indicarmi il link della pagina di “epicentro” con la lista sopra citata?
    Sul sito del ministero della salute non sono indicati tutti i produttori che hai riportato anche tu e vorrei saperne di più…
    Grazie mille,
    Gloria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: