Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Cent’anni di fraternità

9788861904743_centanni_di_fraternita

Arturo Paoli compone queste pagine come un diario notturno. Un diario scritto con la grafia incerta del centenario, ma con la mente lucida e il cuore aperto dell’uomo sapiente che ribalta le nostre più comuni convinzioni rispetto al mondo in cui viviamo e alla vita religiosa.

Le urgenze del presente, la necessità di una riforma radicale della Chiesa, i ricordi dell’Argentina, dove Paoli visse a lungo e da dove fuggì perché condannato a morte dalla dittatura militare, la critica assoluta dell’egoismo e del dio denaro…

Cent’anni di fraternità è un libro sorprendente e straordinariamente pieno di vita. Per Paoli vivere religiosamente è farsi «uomo per gli altri», secondo il modello di Gesù di Nazareth.

Ed è la necessaria conseguenza che scaturisce dall’incontro con la profondità del proprio essere, dalla «pazienza del nulla»: CENT’ANNI DI FRATERNITÀ rappresenta oggi il completamento di quel racconto, dalla solitudine totale a una vita completamente dedicata al prossimo, in ogni angolo del mondo in cui questo straordinario testimone del nostro tempo ha vissuto e continua a vivere.

Nota sull’Autore: Arturo Paoli, classe 1912, nel novembre scorso ha compiuto cento anni. Uno straordinario testimone del cristianesimo. Una voce unica in Italia. Il suo libro Dialogo della liberazione è una delle matrici del movimento nato in Sudamerica e conosciuto in tutto il mondo con il nome di Teologia della liberazione.

Viceassistente nazionale della Gioventù dell’Azione cattolica, poi cappellano sulle navi degli emigranti italiani in Argentina, Piccolo fratello di Charles de Foucauld (l’eremita francese che morì solitario nel deserto di Algeria), per quarantacinque anni in America Latina: Argentina, Venezuela, Brasile e molti altri Stati sudamericani. Giusto tra le Nazioni (1999) per aver difeso e protetto centinaia di ebrei durante la Seconda guerra mondiale, per la stessa ragione nel 2006 ha ricevuto la Medaglia d’oro al valore civile dall’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 dicembre 2013 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: