Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Educazione civica dove sei? Ovvero se non ci “arrivi” da solo, l’adesivo servirà a ben poco

Sarebbe meglio fare come al supermercato dove ci sono le casse con priorità alle donne incinte. Sei in fila e la signora ti passa davanti, è nel suo diritto, quando ti metti in fila ti prendi il “rischio” di essere scavalcato, senza se e senza ma.

Idem sui mezzi. Obbligo di lasciare il posto a disabili, donne incinte, anziani. Siediti, ma se arrivano sei Obbligato a cedere il posto, altro che invito.

Anche se poi si torna ai soliti discorsi, ovvero che devi mettere un vigile su ogni bus, dato che si rischia la rissa anche a chiedere “permesso…figurati a chiedere ad un incivile il rispetto dei tuoi diritti.

Leggo sul Corriere: Si chiama «Operazione cortesia» la campagna avviata da Atm sull’intera flotta «per sensibilizzare coloro che viaggiano su metrò, tram, bus e filobus a lasciare il posto a sedere a chi è più in difficoltà».

64173_10202070351698568_97967842_n

L’invito a farsi da parte è rivolto a tutti gli altri passeggeri: siete pregati di alzarvi, fate accomodare chi ne ha davvero bisogno.

“L’auspicio – osservano dall’azienda – è che gli utenti si sentano maggiormente responsabilizzati. Un comportamento che è innanzitutto di educazione civica, per una città europea come Milano”.

Eccola qui, l’educazione civica.

3 commenti su “Educazione civica dove sei? Ovvero se non ci “arrivi” da solo, l’adesivo servirà a ben poco

  1. Poppea
    22 gennaio 2014

    te vorrei vedè al supermercato in fila con 5 donne incinte e 10 anziani 😀

    scherzi a parte trovo che sia segno di civiltà io a scanso di equivoci quando vado in treno con mia madre porto sempre con me una sedioletta pieghevole così se non trovo posto lei cmq sta’ seduta

  2. La Prof
    22 gennaio 2014

    Questi adesivi sui bus di Roma hanno sempre terrorizzato i malcapitati che si sedevano senza vederli.

    Le scenette sono sempre le stesse, signori ‘anziani’ che.si contendono il posto, la ragazza che vede una ‘anziana’ e le cede il posto gentilmente e si sente rispondere in malo modo…. mai far sentire ‘anziana’ una signora, oppure ragazzini seduti comodamente mentre le mamme vigilano in piedi come tronchi d’albero, zingari senza biglietto e maleodoranti seduti comodamente mentre tutti vengono sbatacchiati …

    mi fermo ma le scene sono innumerevoli sui posti riservati..

  3. Pingback: Fatture e scontrini: in Italia poca voglia di pagare le tasse | Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: