Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Tetra Pak facilita la differenziata e vince l’Oscar dell’Imballaggio

pollice suuna notizia interessante che leggo su Rinnovabili.it e che, con la collaborazione (spesso carente) del consunatore permetterà di riciclare al meglio i Tetrapak, disinnescando la politica del gambero presente in alcuni Comuni; come raccontavo tempo fa sino al 2010 a Milano il tetrapak si gettava nel sacco nero ed ora si butta nella carta.

Nello stesso tempo, nel mio Comune il Tetrapak si buttava nel bidone della carta, ma poi cambiando convenzione (ovvero Consorzio) ecco che il Tetrapak è diventato un rifiuto da sacco nero.

A prescindere dalla confusione, che poi genera errori, c’è anche da considerare l’illogicità. La tutela ambientale, che passa anche attraverso la riduzione dei rifiuti ed il loro riciclo, non può permettersi di fare un passo avanti e due indietro.

Francamente mi girano le scatole a buttare il Tetrapak nel sacco nero, per cui a casa raccogliamo i contenitori ed un paio di volte al mese li porto a Milano e li getto nel bidone della carta che abbiamo in azienda.

 * * *

Tetra PakOscar dell’Imballaggio 2014 a Tetra Pak per aver prodotto Tetra Top, il contenitore con un design e una composizione che facilitano la raccolta differenziata dei rifiuti.

Premiata dalla Giuria dell’Istituto Italiano Imballaggio nella categoria ambientale, la nuova confezione offre la possibilità di staccare la parte superiore in plastica dell’imballaggio per favorire la raccolta e quindi il riciclo.

L’innovazione, chiamata Separable Top consente quindi l’immediata divisione dei materiali da parte del consumatore, che può scindere la confezione semplicemente esercitando una pressione col pollice sul tappo.

Facilitando la raccolta differenziata il successo sarà quindi assicurato visto che spesso, quando si ha un dubbio, l’imballaggio dall’aspetto poco chiaro viene gettato nell’indifferenziata creando un danno ambientale.

Un vantaggio, questo, che si rifletterà anche nell’ottimizzazione dell’utilizzo delle materie prime, puntando sul riciclo per ottenere nuovi contenitori realizzati con carta proveniente da foreste certificate FSC® e sperando in un aumento delle quote di riciclo, che nel 2013 ha toccato quota 1,3 mld di contenitori riportati a nuova vita.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: