Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Confesso: porto i rifiuti di casa in ufficio…

Gli ascoltatori di Radio Deejay avranno sentito in questi giorni di quel conduttore che a quanto pare tutte le mattine molla un sacchetto di rifiuti nel cestino del parcheggio; le ragioni sono misteriose ed il diretto interessato nega, tuttavia possiamo fare due ipotesi:

1) Forse è scomodo portare i rifiuti nei bidoni del condominio; ad esempio nella mia vita precedente, quando è arrivata la raccolta differenziata e non era più possibile gettare il sacchetto nella botola sul pianerottolo, si doveva scendere in cantina, uscire nel cortile dell’altro condominio, passando da due porte chiuse a chiave, gettare il sacchetto e tornare sui propri passi.

2) Può darsi che il misterioso personaggio sia in linea con l’ascoltatrice della stessa radio che non essendo capace di fare la differenziata (ci vuole la laurea in scienze ambientali per dividere la spazzatura?) preferiva mettere i sacchetti dell’umido nel bagagliaio dell’auto e gettarli poi nel comune dove lavorava e via andare.

Fortunatamente il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi… 😀

Come dicevo tempo fa, sino ad un paio di anni fa a Milano il tetrapak si gettava nel sacco nero ed ora, finalmente, si butta nella carta. Nello stesso tempo, nel mio Comune il Tetrapak si buttava nel bidone della carta, ma poi cambiando convenzione (ovvero Consorzio) ecco che il Tetrapak è diventato un rifiuto da sacco nero.

A prescindere dalla confusione, che poi genera errori, c’è anche da considerare l’illogicità. La tutela ambientale, che passa anche attraverso la riduzione dei rifiuti ed il loro riciclo, non può permettersi di fare un passo avanti e due indietro.

Francamente mi girano le scatole a buttare il Tetrapak nel sacco nero, per cui a casa raccogliamo i contenitori ed un paio di volte al mese li porto a Milano e li getto nel bidone della carta che abbiamo in azienda.

E questa mattina infatti….:-)

P.S. Non è il massimo della comodità, ma vi garantisco che non è una cosa difficile da fare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: