Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: L’ispettore Morse e le morti di Jericho

Di Colin Dexter

Sellerio – Pagg. 345 – € 14,00 > lo vendo ad € 6,00 + spese spedizione

L'ispettore Morse e le morti di Jericho - € 5,00

Trama: “Morta, morta, morta. E… Dio mio! Si era impiccata, a quanto dicevano. Una donna affettuosa, attraente, viva… e si era impiccata. Perché? Perché? Perché?”.

L’irritante, bisbetico ispettore capo Morse ammira le donne ma ha una certa resistenza a concludere. Una sera qualunque, a un ricevimento, incontra una signora bella e disponibile, dotata di uno spirito e di una grazia seducenti.

Nonostante l’attentato alla sua testarda solitudine sia molto promettente, un misto di indolenza e di pessimismo porta l’ispettore a non continuare l’avventura. Ma sei mesi dopo, per una di quelle “ironie della vita” (per citare Thomas Hardy, di cui forse si avverte l’influsso in questa storia così amara), Morse, trovandosi per caso nel quartiere di Jericho a nord di Oxford dove la donna abitava, scopre la sua fine desolata.

E proprio così, è un suicidio? L’istinto di investigatore di Morse non può appagarsi con tanta superficialità e comincia un’inchiesta che batte a tappeto tutte le persone e tutte le occasioni legate alla fine di Anne Scott: gli amanti, gli alunni, i colleghi del circolo di lettura, le signore del circolo del bridge, i vicini di casa – quelli maligni, quelli amichevoli e quelli solo indifferenti. Registrando, con stupore crescente per il lettore, quante persone qualunque potrebbero avere un buon movente per uccidere una donna così amabile.

Letto da: Paolo

Opinione personale: Questo è il quarto libro che ho letto con protagonista l’Ispettore Morse ed è quello che vanifica i miei propositi scritti tempo fa, al termine della lettura di Al momento della scomparsa la ragazza indossava:

Non sono masochista, tuttavia leggendo questo libro credo di essere diventato un Tafazzi ad honorem, perchè è un concentrato di quelli letti prima e Morse da il meglio di sè (ovvero il peggio) … Sicuramente difficile da leggere e noioso; la fregatura è che in attesa nel limbo ne ho un altro di Dexter che a questo punto finirà in fondo alla pigna e diventerà un’extrema ratio in mancanza di meglio.

Potete quindi immaginare lo spirito con cui ho iniziato la lettura di questo romanzo, peraltro costretta dal pericoloso abbassamento dei volumi in attesa nel limbo, se non fosse che questo mi è piaciuto.

Capiamoci, Morse resta il personaggio di umore mutevole e capace di intuizioni brillanti che si alternano a prese di posizione testarde e spesso indifendibili, ma non è stata una lettura noiosa. Quindi che fare? Dargli un’altra possibilità o metterci una croce sopra?

Vedremo... 😉

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: