Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Sabato sera a Napoli a caccia di ubriachi. E invece spuntano quelli senza assicurazione

poliziottoMemo: “circolare senza assicurazione prevede una sanzione di 841 euro e il sequestro del veicolo, senza contare che il vero guaio nasce se si causa un incidente, magari con lesioni fisiche.

Sebbene sia comprensibile che il costo dell’assicurazione auto incide decisamente sul bilancio familiare, circolare senza assicurazione è un rischio altissimo per tutti.

Verrebbe da dire che sono fatti di chi causa l’incidente, ma in realtà il costo degli incidenti non coperti dalla Rca ricadrà sui nostri portafogli, e ci troveremo una volta di più Cornuti & Mazziati.

Come spiegava nel 2011 Caprino in un altro articolo è un fenomeno che ha conseguenze sociali potenzialmente devastanti: danneggiati non risarciti oppure risarciti solo dal Fondo di garanzia, che l’anno prossimo (Nota di Paoblog: figuriamoci ora che son passati 3 anni) potrebbe andare in difficoltà e richiederci maggiori contributi (che paghiamo sulle polizze e vanno a sommarsi a una pressione fiscale che col federalismo rischia di arrivare al 26,5% dall’attuale 23%).

di Maurizio Caprino

Era da tanto che non si aveva notizia di un’autostrada chiusa per far confluire tutti i veicoli che la percorrono in un’area di servizio per essere controllati dalla Polizia stradale (con uno schieramento adeguato alla bisogna): è un’operazione difficile, col traffico che c’è.

Ma di notte e meglio e così sabato a Napoli lo hanno fatto, sulla Tangenziale. Data la giornata, cercavano soprattutto conducenti in stato di ebbrezza, tanto che ai sobri venivano regalate tessere Viacard con 10 transiti gratis sulla Tangenziale, offerte dal gestore della strada.

Però, su 140 persone controllate, ne hanno trovate oltre il limite appena sei.

Due in meno di quelle che sono invece state trovate a circolare senza assicurazione.

Non è una sorpresa: negli ultimi mesi in tutta Italia sono cominciati controlli semiautomatici e tutti gli operatori che li hanno fatti sono rimasti stupiti per il numero di segnalazioni che le loro apparecchiature hanno inviato loro, consentendo di fermare e scoprire tanti insospettabili.

Però adesso manca il salto di qualità: i controlli totalmente automatici. Il ministero delle Infrastrutture deve ancora approvare gli apparecchi.

Manca inoltre l’invio degli elenchi completi di chi non risulta assicurato agli organi di polizia sul territorio. Le norme lo prevedono, anche se molti pensano che l’invio possa essere sostituito dall’accesso telematico all’archivio, i cui dati alimentano le apparecchiature.

Ma alcuni organi di polizia vorrebbero le liste complete, per poter fare verifiche direttamente a casa delle persone.

 

Un commento su “Sabato sera a Napoli a caccia di ubriachi. E invece spuntano quelli senza assicurazione

  1. Poppea
    17 giugno 2014

    Dovrebbero fare un data base dove in automatico vedere se ad ogni targa corrisponde il relativo bollo e relativa polizza assicurativa, non credo sia difficile, quando uno stipula un’assicurazione l’agente deve immettere i dati nel data base che quella targa e quel veicolo è stato assicurato, poi le forze dell’ordine entrando nel programma possono fare le verifiche, comodamente dall’ufficio

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: