Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Vigili con lo stesso status degli impiegati: come farà a venirgli la voglia di fare i poliziotti?

poliziottoSenza dimenticare situazioni come quella di Michele Liguori, (scomparso pochi mesi fa) il vigile urbano di Acerra divenuto uno dei simboli della lotta contro lo sversamento di rifiuti che avvelenano la Terra dei fuochi.

Vigile abbandonato dalle istituzioni e che per due anni è stato spostato ad aprire la porta del castello del paese, perché era considerato «troppo zelante», salvo poi negargli l’indennità di malattia per cause di servizio.

Perchè così come è vero che nelle istituzioni spesso il personale non fa il suo dovere, è altresì vero che spesso sono gli stessi superiori a disencentivare l’impegno dei singoli se non ad ostacolarlo.

Il pesce puzza dalla testa no?

un articolo di Maurizio Caprino

Che voglia avranno di dannarsi sul lavoro quei vigili di Roma ai quali si è rotta anche la macchina fotografica di servizio e ora, se devono fare i rilievi sul luogo di un incidente, sono costretti a scattare le immagini col cellulare personale?

Si andranno ad aggiungere alla schiera di vigili svogliati che vediamo ogni giorno un po’ in tutta Italia.

Ma attenzione: ci sono anche vigili che di voglia ne hanno tanta e gliela fanno passare: da due anni, per volere del governo Monti, il loro status è praticamente equiparato a quello degli impiegati comunali, come ieri è tornato a denunciare il portale www.poliziamunicipale.it.

Dunque, se si feriscono o si fanno male a qualcuno mentre svolgono quell’attività di polizia che vorremmo facessero, hanno ben poca copertura giuridica.

Per non parlare della questione ormai incancrenita sulla possibilità o meno di avere e usare armi da fuoco.

Tutto questo non toglie che – sarà per scrupolo personale, sarà perché ci sono ancora capi in grado di motivare i loro sottoposti – a qualcuno la voglia di lavorare sia rimasta.

Per fare solo un esempio recente, a Verona la conoscenza capillare del territorio ha indotto un equipaggio a sospettare per un lucchetto di cancello lasciato aperto in un capannone. In questo modo si è potuto scoprire un bus appena rubato, con tutto il suo carico di bagagli di turisti stranieri.

Ma, se all’interno del capannone ci fossero stati ancora i ladri o addirittura dei rapinatori che si stavano spartendo un bottino ingente, che cosa sarebbe potuto accadere?

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: