Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il governo inonda l’Italia di elettrosmog

pollice giùin sintesi un articolo che leggo su Rinnovabili.it:

Il governo Renzi ha dato il via libera per l’innalzamento dei limiti di esposizione legati ai campi elettromagnetici.

Significa che un’ondata di elettrosmog sta per sommergere il nostro Paese, già incredibilmente popolato (più degli USA) da antenne per le telecomunicazioni, molte delle quali abusive.

Per uniformare il sistema italiano a quello europeo, Renzi ha dato il via libera a un innalzamento dei limiti di esposizione, che insieme a valori di attenzione e agli obiettivi di qualità costituiscono i tetti oltre i quali l’essere umano potrebbe subire danni alla salute a causa dei campi elettromagnetici. Li definiva la legge quadro del 2001.

Nonostante l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancronon abbia voluto sbilanciarsi sulla cancerogenicità delle onde elettromagnetiche non ionizzanti, nel 2011 è stata comunque costretta ad ammettere i possibili effetti cancerogeni delle onde ad alta frequenza, che aumentano l’incidenza futura del tumore.

Particolarmente interessante questo paragrafo:

Grazie a una norma scritta dal governo Monti, le misurazioni dell’emissione elettromagnetica non sono più distribuite in intervalli di 6 minuti, ma le Arpa fanno una media delle 24 ore.

Per ottenere una media bastano due misurazioni, una all’inizio e una alla fine del delta temporale. Ciò permette alle emittenti di aumentare la potenza per ore, sorpassando anche di molto i limiti di legge, e poi scendere sotto i livelli di guardia durante la notte, quando la domanda è minore.

Un tale espediente garantisce l’impunità alle grandi compagnie di telecomunicazione, che possono coprire le città con nubi di elettrosmog che avvolgono gli inermi cittadini, neonati, animali.

 

2 commenti su “Il governo inonda l’Italia di elettrosmog

  1. Mauro
    2 gennaio 2015

    Renzie vuole internet. A tutti i costi……………….

  2. Poppea
    18 dicembre 2014

    Figuriamoci se non sono cancerogene, soprattutto per il sistema nervoso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: