Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Quant’altro. Parole di salvataggio per parlare senza dire niente

xl43-altro-141205172751_medium.jpg.pagespeed.ic.P7RBCr6XPW

Al lavoro come al bar, in famiglia come in palestra, ci capita in continuazione: sta a noi parlare, ma non abbiamo un bel niente da dire.

È normale. Non si può mica pretendere che ogni volta che apriamo bocca salti fuori un discorso chiaro, completo e approfondito. Eppure in qualche modo dobbiamo cavarcela.

E possibilmente cavarcela bene. Ecco allora questo libro irriverente e pieno di intelligenza, che insegna come usare tutte quelle parole strappa-applauso che coprono il vuoto di quando non abbiamo argomenti e che ci fanno sembrare molto più in gamba degli altri.

Da “Fare sistema” a “Qualità della vita”, da “A misura d’uomo” a “Immaginario collettivo”, da “Bisogni indotti” a tantissime altre, impara subito le parole e le frasi che ti servono per non dire niente. Ma dirlo benissimo.

* * *

Leggendo il sottotitolo mi è tornata alla mente l’intervista nella quale Antonio Pascale racconta di quando lavorara al ministero delle Politiche Agricole dove gli insegnarono a confezionare circolari incomprensibili.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: