Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il fracking genera rifiuti tossici e radioattivi, eppure…

New-York-vieta-il-fracking-è-come-il-fumo-passivo

In questo articolo pubblicato da Rinnovabili.it leggevo che:

Non è molto noto che, durante il processo di fratturazione idraulica, alcuni materiali diventano leggermente radioattivi, perché l’operazione agita gli isotopi bloccati sottoterra.

Con una prima iniezione di acqua, sabbia e sostanze chimiche (molte delle quali tossiche) vengono fratturate le rocce impermeabili (scisti) che custodiscono l’idrocarburo, dopodiché quest’ultimo viene risucchiato in superficie.

Senza dimenticare poi che una nuova ricerca ha rivelato migliaia di violazioni commesse dal 2011 ad oggi dalle compagnie, che mettono a rischio salute e ambiente.

Ed infatti ecco un altro articolo: Una ricerca della Duke University rileva che le acque reflue del fracking contengono ammoniaca e ioduro, contaminanti cancerogeni non regolati.

Guarda il video nel quale si mostra la “presenza” del gas nella falda acquifera ovvero dal rubinetto.

Fracking acqua

Approfondendo l’argomento saltano all’occhio diversi articoli che mostrano decisioni in contraddizione fra loro; prima alcuni che approvano moratorie contro il fracking che, peraltro, sta già mostrando i suoi limiti economici:

Fracking: anche il Galles approva la moratoria + Scozia: arriva una moratoria sul fracking + Chevron lascia la Polonia: il fracking costa troppo + New York vieta il fracking: è come il fumo passivo

Preso atto dei danni ambientali, alla salute pubblica ed al fatto che non sia neanche così conveniente, ecco in sintesi alcuni articoli:

La Germania vuole il fracking: pronto il ddl

Prima sì, poi no, poi forse. Alla fine il governo tedesco è uscito allo scoperto, presentando un progetto di legge che apre le porte al fracking sul proprio territorio.

Nonostante l’esecutivo assicuri che saranno prese tutte le precauzioni, e che lo sfruttamento del gas da scisti avverrà solo in condizioni particolari, la decisione è stata accolta da un coro di disapprovazione.

I movimenti ambientalisti sono fortemente contrari a una pratica impattante per il clima, l’ambiente e la salute, e temono che adesso il governo distoglierà l’impegno dall’attuazione del piano energetico che lo ha reso famoso in tutto il mondo: l’Energiewende.

Il Regno Unito apre al fracking i parchi nazionali

Il Regno Unito dà il via libera al fracking nei parchi nazionali e nelle aree protette. Basta che i pozzi vengano scavati appena fuori dai loro confini.

La battaglia in Parlamento è stata accesa e il governo è anche andato sotto su alcuni emendamenti cautelativi dei laburisti. Ma poi l’emendamento finale è stato approvato.

La deputata del Green Party, Caroline Lucas, ha accusato i ministri di «fare il lavoro sporco per conto delle compagnie di fracking».

Gli emendamenti dei Labour avevano escluso la fratturazione idraulica dai parchi nazionali  e anche dai siti di particolare interesse scientifico e dalle zone di protezione delle acque sotterranee. 

Secondo una analisi del Guardian, questa misura avrebbe impedito alle trivelle di sfruttare il 40% dell’area offerta dal governo alle compagnie estrattive. La torta era troppo grossa perché bastasse un emendamento della minoranza a far saltare il banco.

Il ministro dell’Ambiente, Ambra Rudd, ha rifiutato di definire il significato di “aree protette”, in questo modo lasciando potenzialmente la maggior parte delle acque sotterranee senza protezione alcuna.

Fracking: via libera anche in Spagna dal 2016

Il fracking sbarca anche in Spagna. A portarcelo sarà la Bnk España, filiale spagnola del gruppo canadese Bnk, che ha presentato al governo i suoi progetti per sondare 12 punti in 5 Comuni in provincia di Burgos, a partire dal 2016. La cittadina si trova tra Bilbao e Madrid, e conta circa 180 mila abitanti.

Le autorizzazioni per i sondaggi, concesse dal governo favorevole allo sfruttamento dello shale gas, sono accompagnate da una valutazione di impatto ambientale, obbligatoria per la legge spagnola.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: