Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Una toilette galleggiante per depurare le acque reflue in Cambogia

Integro l’articolo di Rinnovabili con alcune foto inviatami dall’amica Donatella che ha visitato le zone descritte; vedi anche il suo commento.

100_4237

Nel villaggio cambogiano di Prek Toal, tutto galleggia. Case, scuole, negozi di alimentari, la piccola chiesa, la stazione di polizia e anche il salone di bellezza. Ogni abitazione o servizio è sospeso sulle acque del tentacolare lago Tonle Sap.

Dichiarato riserva UNESCO della biosfera, questo bacino d’acqua dolce è il più grande lago dell’intero Sud Est Asiatico e la sua area durante la stagione delle piogge è in grado di aumentare addirittura di almeno sei volte rispetto alla stagione secca.

100_4309

Come gli altri 200 villaggi galleggianti della Cambogia, Prek Toal non dispone di un impianto idraulico moderno.

Ciò significa che le quasi 100.000 persone che vivono sul lago o nelle sue prossimità al lago utilizzano le sue acque come un bagno a cielo aperto, facilitando la diffusione patologie batteriche letali per l’uomo.

100_4257

Per tentare di risolvere il problema, l’organizzazione Wetlands Work ha progettato e realizzato Handy Pot, una toilette galleggiante che utilizza le piante tipiche delle zone umide per filtrare e depurare le acque reflue; per farlo quest’ultime sono convogliate in una sorta di piccolo stagno dove piante come il giacinto d’acqua, che possiedono miliardi di microrganismi collegati alla superficie delle radici, sono in grado di ridurre i batteri nocivi come l’E. coli del 99,999%.

100_4260

Questo processo di trattamento microbico funziona particolarmente bene in climi caldi come la Cambogia. Inoltre i servizi igienici galleggianti possono essere realizzati a buon mercato a partire da materiali locali….

lettura integrale dell’articolo QUI > Una toilette galleggiante per depurare le acque reflue in Cambogia | Rinnovabili.

 

 

Un commento su “Una toilette galleggiante per depurare le acque reflue in Cambogia

  1. Don
    4 marzo 2015

    posso dire che il grande lago che è fondamentale per l’ecosistema della zona, sta soffrendo per il fatto che i tre paesi che incontrano il mekong prima della Cambogia e cioè Laos ma soprattutto le più ricche Vietnam e Thailandia portano via le acque per i loro interessi.

    Il Mekong non è diretto al lago, ma alimenta i fiumi che portano le acque al lago. Le popolazioni che ho visto sono povere e come nel resto della Cambogia molto giovani, Pol Pot ha fatto fuori tutti quelli della nostra età. …

    Il lago durante il periodo delle piogge raddoppierebbe addirittura le dimensioni.

    Non ricordo il nome del villaggio galleggiante che ho visto, ma in Cambogia tutto è molto acquatico e anche cani e mucche preferiscono stare in acqua piuttosto che fuori, anche quando potrebbero scegliere.

    Poi cerco qualche foto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 marzo 2015 da in Ambiente & Ecologia, Leggo & Pubblico con tag , , , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: