Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Expo: il cestino serve, ma l’educazione è indispensabile

Leggo sul Corriere del “problema mozziconi” ad Expo, anche se credo che, a prescindere dalla carenza dei cestini, il vero problema sia da ricercare nella maleducazione di molti fumatori, come raccontato nei vari post sull’argomento che mostrano come, nonostante il cestino, i mozziconi finiscano per terra…

Se così non fosse, cartelli come quello nella foto, esposto da un cittadino in un cortile, non avrebbero ragione d’esistere.

D’altro canto anche le auto hanno il portacenere eppure quanti mozziconi vengono “mollati” dal finestrino?

DCIM100MEDIA

In ogni caso, anche sulla spiaggia come sui sentieri montani mancano i cestini, ma questo non ci autorizza a fregarcene anzi dovrebbe essere di stimolo a cercare una soluzione, come ad esempio l’utilizzo di un portacenere (ovvero mozziconi) tascabile.

Lo so io che non fumo, che esistono… 😉

Expo quindi, avrà le sue carenze, ma la mancanza di civiltà ed educazione dei visitatori la fa da padrone…

Scrive il Corriere:

Vita difficile per i fumatori all’Expo. Trovare un posto dove buttare i mozziconi è un’impresa e, al di là di quelli installati da alcuni Paesi fuori dai loro padiglioni, non ci sono altri bidoni appositi.

Gli addetti dei quartieri di Expo spiegano che si sarebbe dovuto allestire delle zone per fumatori. Che non ci sono. Risultato: decumano, cardo e vie laterali sono disseminati di cicche.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: