Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un sensore sui vestiti ed il telefono monitora la qualità dell’aria

in sintesi un articolo che leggo su Rinnovabili.it

Entrati in una stanza iniziamo a sentire uno strano odore. Come fare a sapere se è pericoloso respirare in quell’ambiente?

Da oggi con TZOA è possibile monitorare dallo smartphone la qualità dell’aria interna ed esterna e verificare la salubrità degli ambienti con un click.

lytnmz97eybxuvgh3oxi-e1433411209305

Dallo smartphone è possibile consultare un report che indica i livelli di esposizione ad ogni tipo di inquinante a cui ci si è sottoposti durante la giornata per riuscire ad individuare eventuali legami  con allergie, mal di testa o spossatezza; problemi dovuti ad una scarsa qualità dell’aria interna ed esterna.

I dati raccolti in una giornata o in un periodo più lungo di tempo si possono salvare e diffondere con una scheda SD per utilizzarli in campagne di informazione o per indagini statistiche.

Il sensore da attaccare ai vestiti come una spilla è in vendita a 99 dollari, poco meno di 90 euro più le spese di spedizione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: