Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Dagli scarti dei fagioli l’imballo ecologico italiano

Non saranno i fagioli magici della popolare fiaba inglese, ma i legumi impiegati da Save the Waste hanno portato a risultati pur sempre interessanti.

Il progetto in questione, nato dalla azienda di distribuzione all’ingrosso di prodotti alimentari Pedon, si occupa di riutilizzare gli scarti vegetali della lavorazione dei fagioli per dar vita una carta da eco-packaging imballo ecologico, sostenibile, riciclabile e certificata.

“Il processo – spiega la società – inizia con la selezione delle sementi garantite NO OGM coltivate da migliaia di famiglie di agricoltori all’interno di programmi per lo sviluppo economico e agricolo, come l’accordo di coltivazione siglato nel 2013 da ACOS Ethiopia PLC, società del Gruppo Pedon, con due Unions, le cooperative agricole che lavorano nello stato di Oromia della Repubblica Federale di Etiopia”.

Una volta lavorati i legumi, gli scarti vengono recuperati e trasformati in quella che è stata chiamata carta CRUSH Fagiolo, grazie alla collaborazione con il gruppo Favini; quest’ultimo ha un’ampia esperienza nella creazione di carte ecologiche, prodotti ottenuti a partire da scarti agro-industriali che vengono purificati, micronizzati e miscelati con cellulosa vergine e fibre riciclate, utilizzando elettricità idroelettrica autoprodotta.

Fonte: Dagli scarti dei fagioli l’eco-packaging italiano | Rinnovabili

Articolo correlato: Dagli scarti delle mele ai sacchetti per la pasta

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 ottobre 2015 da in Ambiente & Ecologia, Leggo & Pubblico, Riciclo = Risorsa con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: