Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Una azienda italiana complice della deforestazione illegale

L’Italia continua a importare legname proveniente da deforestazione illegale.

Un nuovo rapporto di Greenpeace Brasile elenca 26 aziende che hanno acquistato e rivenduto sul mercato europeo legname della compagnia “Madeireira Iller Ltda”, accusata di far parte di una rete criminale dedita a questo commercio e smantellata di recente dalla polizia federale brasiliana con l’operazione “Legno Pulito”.

Greenpeace nota che, «nonostante fossero già note numerose informazioni sull’inaffidabilità dei documenti che accompagnavano il legno distribuito da “Madeireira Iller Ltda”, ad importare in Italia questo legname sono state tre compagnie: l’italiana “Tropical Woods S.A.S.”, la portoghese “Global Gold Forest” e l’uruguaiana “Flyton Company S.A”».

pollice giù

Il diritto comunitario per prevenire queste derive impone alle aziende europee di esercitare la cosiddetta «dovuta diligenza», prevista dal Regolamento Europeo del Legno (EUTR).

Con questa formula, si proibisce di utilizzare legname venduto da aziende sospette.

Tuttavia, il vecchio continente fino ad oggi ha speso male i fondi per contrastare il fenomeno della deforestazione illegale, spesso mettendo in piedi programmi che non hanno funzionato….

continua la lettura qui: Una azienda italiana complice della deforestazione illegale

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 novembre 2015 da in Ambiente & Ecologia, Animali, natura & via dicendo..., Leggo & Pubblico con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: