Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ripresa si o ripresa no? #Renzi è ottimista, ma visto da qua…

 Screenshot 2016-02-16 10.49.15
 Nel 2015, tra settembre e dicembre, ho lavorato con ritmi sconosciuti da tempo, ma ora sono nuovamente fermo.

Poco fa è passato l’autista di un cliente che mi raccontava che anche loro sono completamente bloccati. Ma poi ha aggiunto altre informazioni sui loro clienti ovvero che:

 … una grossa azienda che lavora nel campo delle telecomunicazioni è stata comprata da un’azienda svedese ed ora è tutto bloccato fino a marzo dopo di che si vedrà che fine faranno i 400 dipendenti.

 … un’altra azienda francese sta chiudendo lo stabilimento italiano per trasferire la produzione in Francia, dato che qua il costo del lavoro è troppo alto.

 … un’azienza che produce treni ha chiesto una garanzia decennale su casse che sono installate sui treni, esposte ad intemperie, usura, ecc.

Garanzia che di fatto potrebbe causare costi altissimi al mio cliente e che in ogni caso aprirebbe la porta al rischio di abuso da parte del cliente finale;  in caso di danni causati durante l’installazione e/o la manutenzione, si rivarrebbero ingiustamente sul produttore oppure si assumerebbero responsabilità e costi di un danno?

Buona la prima e parlo per esperienza diretta, rifacendomi ad un cliente che aveva tentato il colpo di attribuire a me colpe che erano solo sue…

Passa un’amica che lavora in un’importante acciaieria straniera, con filiali e stabilimenti in tutto il mondo, (ne ho contate 118) che da 5 anni lavora sottocosto per bloccare la concorrenza cinese ed indiana e se i bilanci si chiudono a fatica con il segno +, ecco che gli investimenti sono bloccati ed Ilva ci insegna cosa succeda quando non si tengono impianti altamente inquinanti al passo dei tempi…

Il prezzo dei materiali ha raggiunto minimi impensabili ed ora trovo a meno di 6 €/kg. materiali che nel 2007 pagavo anche ad 11 €/kg e nel 2010 ad oltre 8 €, se non fosse che a quei prezzi ne compravo parecchio ed a meno di 6 € non si muove un chilo.

Poco fa mi ha chiamato quello che ritira il rottame e mi ha confermato che anche lui ha due camion fermi in cortile da alcune settimane e che con il prezzo del materiale così basso va da sè che anche quello del rottame è esiguo e nessuno lo vende.

Tasse

Per quanto riguarda le tasse, io so solo gli F24 incombono e spazzolano sistematicamente ogni € che si riesce a mettere via; come diceva tempo fa un membro del Gruppo FB: Ma non è possibile, pensi di aver pagato tutto e c’è sempre una sorpresa in negativo…

Fonte: unavignettadipv.it

Fonte: unavignettadipv.it

leggo in un articolo di Lettera43:

Provate a immaginare un paziente che sta a pezzi e si sente a pezzi a cui un giovane medico dica ogni giorno che sta migliorando mentre non è questa la sua percezione del proprio stato di salute.

L’Italia di Renzi sta così. Il Paese non c’è la fa ad alzarsi e non corre, anzi di fronte a una rampa di scale sente salire l’affanno.

A questo paziente-Italia il medico Renzi urla «alzati e cammina», ma quel paziente-Italia che, prima lo guardava con speranza, un po si incazza, un po’ pensa che il giovane medico stia coglionandolo.

Si capisce bene allora perché questo spettacolo al capezzale dell’Italia terminale faccia arrabbiare tante persone, spinga molti a farsi da parte, altri a cercare scorciatoie impossibili.

In tanti, simpatizzanti o antipatizzanti, abbiamo sperato che la rivoluzione renziana portasse al potere centinaia di facce nuove, giovani e no, disinteressati e competenti. Lui ci vuole regalare solo Carrai per spiare i nostri pensieri o la Boschi per ingentilirli.

E non ci scappa più neppure da ridere.

Fonte: unavignettadipv.it

Fonte: unavignettadipv.it

Un commento su “Ripresa si o ripresa no? #Renzi è ottimista, ma visto da qua…

  1. IlPrincipeBrutto
    16 febbraio 2016

    Tra il comportamento di Renzi e quello del Berlusca, mi pare ci siano parecchie cose in comune; stessa boria, stesso distacco dalla realta’, stessa propensione alla sparata propagandistica e alle metafore azzardate, stesso codazzo di elettori esultanti convinti di essere il popolo eletto.
    .
    Ci sono e’ vero anche alcune differenze, e non parlo delle preferenze in fatto di compagnie in camera da letto. Uno dei due protagonisti del confronto, per esempio, prende decisioni che sono negli interessi di altri paesi, spesso a scapito di quelli del proprio (come fecero anche due dei suoi predecessori); l’altro, secondo alcune fonti (Bini Smaghi, Geitner) fu invece rimosso proprio perche’ non altrettanto malleabile.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: