Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Quando riciclare significa poter non pagare la tassa sui rifiuti

riciclo 1

Nei comuni di Conegliano, Vittorio Veneto e Oderzo, in provincie di Treviso, il riciclo ha assunto quel significato in più che tutti i cittadini virtuosi si aspettano.

Nelle tre cittadine venete, infatti, sarà possibile per la prima volta risparmiare concretamente sulla tassa rifiuti semplicemente facendo bene la raccolta differenziata.

Attraverso il progetto “Equaazione – Tu ricicli, io ti pago”, realizzato da EverGreen Recycle, in collaborazione con Savno srl, Consorzio Servizi di Igiene Territorio TV1 e Ascotrade srl, nei tre comuni saranno istallati degli eco compattatori “incentivanti” per bottiglie in PET.

Il funzionamento è, in parte, quello già visto in molte iniziative simili: questi macchinari consentono di rilasciare ai cittadini, in cambio di ogni bottiglia PET conferita, un bonus in euro, da utilizzare in negozi o attività convenzionate, o soldi veri, reali e spendibili tramite l’app “2Pay” per smartphone.

Un meccanismo ben conosciuto a cui però Equaazione aggiunge un incentivo in più: da gennaio 2017 ogni mese il cittadino che più riciclerà nei 3 comuni partecipanti al progetto potrà considerare pagata la sua TARI, la tassa sui rifiuti annuale.

Ascotrade, sempre da gennaio 2017, scalerà invece ai propri clienti i centesimi accumulati con il riciclo direttamente dalla bolletta della luce.

Fonte & dettagli: Quando riciclare significa poter non pagare la tassa sui rifiuti

Un commento su “Quando riciclare significa poter non pagare la tassa sui rifiuti

  1. £@
    23 novembre 2016

    Benvenuti nel 2016.. aspetta un attimo..
    …mica stiamo parlando del capodanno, che prima arriva nella Polinesia Francese e poi con calma fà il giro del Mondo.. stiamo parlando di progresso… ed allora ce ne’ sarà da aspettare di anni.

    🙂

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: