Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Milano, smog fuorilegge da 53 giorni; scatta l’emergenza…

smog

A quanto leggo, potrebbe scattare anche domani e per il fine settimana il divieto alla circolazione degli Euro 3 diesel, suppongo con le solite deroghe* nei confronti quelli che inquinano davvero (vedi alla voce: veicoli commerciali**), ma al solito tutto è da decidere anche facendo riferimento ai soliti scoperi dei mezzi pubblici.

Sarebbe bello se ogni tanto i sindacati facessero un temporaneo passo indietro, pensando anche al Bene comune ovvero alla salute dei cittadini, compresi loro.

…già domani potrebbero scattare le prime misure d’emergenza del 2016, secondo il protocollo firmato dalla Regione con i Comuni lombardi.

In pratica si tratterebbe del blocco dalle 9 alle 17 (e dalle 8.30 alle 9.30 per i veicoli commerciali) dei diesel Euro 3. Dalla Regione ricordano però che è stata indetta un’agitazione sindacale del trasporto pubblico che potrebbe far slittare a lunedì il via al divieto.

In caso di sciopero di treni e metropolitane non scatterebbero così i blocchi previsti dal protocollo.

Che l’emergenza ci sia, è chiaro, basta arrivare a Milano da fuori, per vedere la cappa violacea che la avvolge; giusto ieri sono andato sul sito della Provincia, ora Città Metropolitana di Milano, per vedere come eravamo messi e questo è il risultato, una sfilza di N/D (non disponibili) con tanti saluti all’informazione dei cittadini:

screenshot-2016-12-08-10-09-37

D’altro canto se sanno che siamo fuori dai limiti da 53 giorni, vuol dire che i dati delle centraline li hanno; perchè non pubblicarli? Vero che ci sono le statistiche, ma non i dati reali, giorno per giorno.

Persino la App Meteo che uso da alcuni giorni offre la qualità dell’aria, sulla cui precisione non metto la mano sul fuoco, però un’indicazione di massima la dà e vista l’emergenza in atto, i dati sembrano essere plausibili.

screenshot_2016-12-08-10-09-26screenshot_2016-12-08-10-10-52

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Avendo da quasi due anni l’ibrida che ha sostituito la vecchia Euro 3 diesel, sono abbastanza tranquillo per quanto riguarda i blocchi, tuttavia voglio vedere se al solito il Comune informerà i cittadini all’ultimo momento, se non oltre…

(*) In merito alle deroghe, tempo fa scrivevo che:

la maggior parte dei pendolari arriva a Milano, parcheggia, lavora e la sera rientra a casa ovvero l’auto è utilizzata solo per lo spostamento casa-lavoro-casa.

Diciamo che nell’arco di 12 ore io uso la macchina per meno di 2 ore. Diverso il caso i furgoni commerciali ed autobus che svolgono il loro lavoro circolando continuamente.

Chiunque giri per la città può vedere la massa di  furgoni che emettono nuvole di fumo nero, al pari di molti autobus Atm, che a dispetto degli adesivi verdi con l’alberello, la scritta Ecobus, ecc. fanno fumate nere, dense, ad ogni colpo di acceleratore.

Siamo certi che permettere la circolazione di questi mezzi non sia deleterio all’aria cittadina?

Se c’è un problema di salute pubblica, non sono contrario ai blocchi del traffico, delle cui limitazioni in passato ho sofferto anch’io, però mi piacerebbe che ci fosse alle spalle un disegno logico ed un’applicazione equa che tenga realmente conto del problema.

E quando mi ritrovo davanti i vari furgoni con le loro fumate nere, faccio fatica a capire…

(**) facendo riferimento ai veicoli commerciali, un paio di settimane fa è venuto a ritirare del materiale un vettore con un furgone elettrico; chissà, questa potrebbe essere una via percorribile per le consegne del collettame, ma forse ci vuole un’apertura mentale ed una continuità dei progetti che la nostra classe politica, che sia statale o locale, non è in grado di garantirci.

133183_5_8

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: