Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Cure da cani, i farmaci costano più del doppio. Il Senato cerca una soluzione

Chi ha in casa un cane o un gatto lo sa benissimo: ogni volta che il suo amico a quattro zampe si ammala, deve affrontare una spesa esosa per curarlo.

Quasi sempre, però, il farmaco prescritto dal veterinario ha un “corrispondente” a uso umano, che contiene lo stesso principio attivo, e costa fino a 10 volte di meno.

A denunciare il fenomeno è da tempo Konsumer Italia che ha messo a confronto una lunga lista di farmaci veterinari usati per le patologie più comuni di cani e gatti con il loro corrispondenti ad uso umano, stilando un vero e proprio prontuario veterinario.

farmaci_confronto

Salta all’occhio la differenza di spesa tra il Canitroid (uso veterinario) e l’Eutirox (uso umano): stesso principio attivo (levotiroxina), il primo costa 30 euro mentre il secondo 2,65 euro.

E se il nostro cane ha bisogno di un antibiotico a base di amoxicillina, dobbiamo pagare fino a 19 euro per il Synulox registrato per lui mentre il Clavulin venduto per l’uomo costa 7,90 euro, meno della metà.

Il veterinario ha le mani legate perché per legge (il decreto legislativo 193/2006) non può prescrivere medicinali autorizzati per l’uomo quando è disponibile il farmaco registrato per l’animale, a parte alcuni casi specici per cui è previsto l’uso in deroga.

Se lo fa commette un reato ai danni della finanza pubblica.

In Senato sono arrivati due proposte di legge  per superare questa – inspiegabile – forbice di prezzo e consentire l’uso in deroga dei farmaci ad uso umano per cani e gatti.

Secondo il Sole 24 Ore queste proposte di legge potrebbero scontrarsi con il diritto comunitario.

Tuttavia è innegabile che una soluzione occorre trovarla altrimenti si continuerà a legittimare – sotto banco – la somministrazione di farmaci “umani” ai nostri amici a quattro zampe continuando a gravare sul Ssn.

Advertisements

Un commento su “Cure da cani, i farmaci costano più del doppio. Il Senato cerca una soluzione

  1. Poppea
    15 febbraio 2017

    L’altro giorno in farmacia stavo appunto dicendo questo che i farmaci veterinario costano molto molto di più di quelli uso umano.

    I veterinari sono obbligati a prescrivere quello veterinario, però di solito io mi faccio dare il corrispettivo umano e dal farmacista compero quello.

    Tu pensa che il cagnolone che abbiamo in campagna prende tutti i giorni un farmaco per il cuore be’ quello umano costa 7 euro x due settimane, lo stesso veterinario ne costa 30

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: