Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Contratti di telefonia: se te ne vai prima lo sconto te lo fanno pagare

Sempre più offerte di telefonia fissa e mobile prevedono sconti sul canone mensile o sui costi di attivazione.

Quello però che in pochi sanno è che spesso questi sconti sono legati all’obbligo di rimanere con quell’operatore per un certo periodo di tempo.

E se te ne vai prima, ti chiedono indietro tutti gli sconti che ti hanno fatto e a volte anche quelli di cui non hai ancora beneficiato.

In particolar modo sui contratti di telefonia fissa, la situazione per i consumatori che vogliono cambiare operatore diventa insostenibile.

In caso di recesso l’operatore infatti addebita all’ormai ex cliente anzitutto i cosiddetti costi vivi per la disattivazione del servizio.

Beninteso, si tratta in questo caso di costi che le aziende telefoniche possono applicare, ma uniti appunto alla richiesta illegittima di restituire gli sconti previsti dall’offerta, costringono l’utente che vuole cambiare operatore a sborsare talvolta un vero salasso.

Si tratta a nostro avviso di richieste che oltretutto si pongono come serio ostacolo alla concorrenza e alla libertà di scegliere la tariffa più conveniente sul mercato.

Abbiamo denunciato queste clausole alle Autorità Garanti, segnalando alcune delle offerte di telefonia fissa di tre grossi operatori (Tim, Vodafone e Fastweb), per i quali abbiamo calcolato che un consumatore può arrivare a dover sborsare fino a 239 euro se decide di cambiare operatore prima del termine indicato nell’offerta.

Contestualmente, abbiamo anche mandato una diffida a Tim, Vodafone e Fastweb.

Te ne sei andato anzitempo da un’offerta che prevedeva costi di attivazione scontati o sconti sulle mensilità? Ti hanno chiesto indietro questi sconti?

Segnalacelo compilando il form (clicca sul link in calce). Chiederemo agli operatori di rimborsarti quanto pagato ingiustamente.

Fonte: Contratti di telefonia: se te ne vai prima lo sconto te lo fanno pagare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: