Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Parli di rotonde e tutti si lamentano di come troppi non sappiano impegnarle nel modo corretto…

Alcuni giorni fa ho pubblicato sul Gruppo FB questa infografica che ha suscitato l’interesse di molti, in quanto il problema delle rotonde è sentito…

C’è un problema aggiuntivo con le rotonde della viabilità relativa alle uscite ovvero per snellire il traffico che c’è di meglio che mettere un semaforo nelle uscite di maggior traffico?

Alla famosa rotonda dell’Iper (a Vittuone – MI) se arrivi da Milano e devi andare verso Magenta, ovvero dritto, negli orari di punta devi per forza restare a sinistra e poi tagliare (usando la freccia ) a destra, perchè la prima uscita corrisponde ad una strada diretta verso il casello autostradale di Arluno ed è molto trafficata. E quindi la prima uscita crea una fila infinita che blocca per parecchi minuti gli automobilisti.

L’opinione dell’amico Angelo:

Anche l’amica Luisa di Brescia che ha condiviso la foto ha innescato dei commenti…

e stessa cosa è successa dopo la condivisione dell’amica Eleonora di Siena…

In realtà il problema non è tanto quello delle frecce disegnate sull’asfalto, che sarebbero sicuramente utili e se si utilizzasse una vernice di qualità come si faceva una volta (chi più spende, meno spende) durerebbero a lungo, ma siamo sicuri che quelli che oggi impegnano la rotonda in maniera casuale, poi rispetterebbero le indicazioni?

Sempre più spesso vedo automobilisti nel posto sbagliato al momento sbagliato, dato che ignorano completamente la segnaletica orizzontale ovvero le strisce dipinte sulla carreggiata.

Per cui ribadiamo il concetto con quanto pubblicato da Maurizio Caprino su Il Sole24Ore: Chi ha la precedenza? Sai come si guida nelle rotatorie?

1. Quando sia la rotonda sia la strada tramite la quale vi si arriva sono a una sola corsia, occorre immettervisi tenendosi sulla destra e mettere la freccia quando si è vicini al punto in cui s’intende uscirne.

Più precisamente, l’indicatore di direzione va azionato appena entrati quando si sa di uscire al primo braccio che s’incontra; in caso contrario, lo si aziona appena superato il braccio appena precedente a quello prescelto.

2. Quando le corsie della rotatoria e della strada sono due o più:

ci si deve mantenere sempre a destra se si intende uscire prima di metà rotonda;

chi invece uscirà proseguendo in linea con la strada che stava percorrendo, dovrà stare a destra solo in assenza di traffico, mentre se ce n’è dovrà sostanzialmente immettersi dove c’è spazio e mantenere la corsia, lasciandola (ovviamente mettendo la freccia) per spostarsi a destra poco prima dell’uscita prescelta;

chi uscirà dopo la metà della rotatoria, immettendosi dovrà mettere la freccia a sinistra e percorrere la corsia interna (quella appunto a sinistra), spostandosi a destra solo poco prima dell’uscita (eventualmente potrà stare a destra per tutta la percorrenza della rotonda se c’è traffico intenso sulla sinistra).

(La circolare che contiene le istruzioni è protocollata col numero 6935/23.3.5)

Fonte: Paoblog & i suoi Bloggers

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 4 aprile 2017 da in Il mondo dell'automobile (e non solo), Leggo & Pubblico con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: