Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Rifiuti elettronici ovvero se lo sceneggiatore fa passare in TV un messaggio scorretto…

Come scritto più volte resto dell’idea che il Buon esempio serva, tanto più quando si viene a contatto con il grande pubblico televisivo.

Un buon esempio: Multato per aver gettato una buccia di banana dal finestrino…

ed un cattivo esempio: Pif mi deludi con la tua pubblicità consumistica e diseducativa…

Ieri nelle scene finali del telefilm Bull ecco che la protagonista dell’episodio è su un ponte e deve affrontare il fatto che si era attaccata ad un personaggio virtuale come se fosse reale.

E quindi il distacco secondo logica avrebbe potuto essere spegnere il palmare e riporlo nella borsa oppure consegnarlo al Dottor Bull, invece lo sceneggiatore dimostrando una grande sensibilità ambientale, ha preferito far passare un messaggio più simbolico che però si porta dietro un pessimo esempio.

Il tempo di dire a Rok, scommetti che lo butta nel fiume e sentirla dire: non saranno mica così scemi … ed ecco che il personaggio lancia nel fiume sottostante il dispositivo elettronico. Il fiume e l’ambiente ringraziano.

Non so come funzioni negli USA, ma il modo corretto per smaltire un Rifiuto elettronico è un altro.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: