Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Assistenza ai caselli: il ministero vuole un addetto anche nelle stazioni automatiche, i gestori no

Quanto spiegato da Maurizio Caprino in questo articolo mi ha fatto venire in mente quanto raccontato nel post Al casello non devi fare retromarcia. Ma se la sbarra non si alza… dove scrivevo:

…vien da chiedersi se un’operatore più collaborativo non avrebbe risolto velocemente una situazione creata da un automobilista particolarmente imbranato. E fortuna che non c’era traffico… 

 

Vi è mai capitato di arrivare al casello dell’autostrada e avere un problema col Telepass? O con la sbarra che non si apre? O con il bancomat che resta incastrato, il resto che non esce dalla macchinetta automatica e così via?

Sono cose che non succedono quando scegliete una corsia dove c’è un addetto.

Ma non di rado non siete voi a scegliere: molti caselli costruiti negli ultimi vent’anni sono “a elevata automazione”, quindi con corsie tutte dedicate a sistemi di pagamento automatici.

Non ci sarebbe nulla di male, se ci fosse comunque il presidio di un addetto. Magari nascosto in un ufficetto di lato al piazzale, ma pur sempre presente e pronto a intervenire. E invece non c’è.

Ve ne accorgete quando schiacciate il bottone di richiesta assistenza e si attiva un citofono dal quale una voce dall’accento non locale vi chiede dove vi trovate, da quale casello eravate entrati.

E, magari, non capisce bene la risposta. Per il frastuono, certo. Ma anche perché lui sta da un’altra parte dell’Italia e non conosce bene la zona dalla quale lo chiamate.

Per questo motivo, oltre che per garantire un intervento fisico effettivamente rapido in caso di necessità (pensate a sbarre che non si alzano più, intrappolando uno o più veicoli), il ministero delle Infrastrutture ha scritto e ribadito che anche nelle “stazioni a elevata automazione” ci vuole la presenza fisica di un addetto. 24 ore su 24.

I gestori hanno impugnato al Tar del Lazio la prima circolare, ritenendola non adeguatamente motivata….

continua la lettura qui: Strade sicure | Assistenza ai caselli – Il ministero vuole un addetto anche nelle stazioni automatiche, i gestori no

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 aprile 2017 da in Il mondo dell'automobile (e non solo), Leggo & Pubblico con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: