Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il giudice “smaschera” Equitalia: la multa del 2001 era prescritta

Vado controcorrente, lo so… 😉

Leggo nell’articolo la posizione netta del C odacons: “La vergogna di Equitalia: chiedere ai cittadini soldi prescritti”.

Senza nulla togliere al comportamento scorretto di Equitalia che dovrebbe essere giustamente perseguito, perchè le norme devono essere rispettate, aggiungerei però che la cartella si riferisce ad una multa per violazione stradale di 720 € che risale al 2001 ed è stata notificata in tempo, nel 2006, anche se al limite dei tempi prescritti dalla legge.

Partendo dal presupposto che una multa da 720 € dovrebbe far riferimento ad una violazione di una certa gravità, ecco che il trasgressore, semplicemente, se ne è fregato, contando forse sulla prescrizione.

Ma se la multa l’hai presa e non hai fatto ricorso, vien da pensare che la violazione l’hai commessa; ed allora, Equitalia ha violato le norme così come il cittadino ha violato il Codice della Strada e, cosa ben più importante, la fa franca.

E tanti saluti a chi commette le violazioni e le multe le paga. Allo stato dei fatti assumersi le proprie responsabilità è da coglioni, che in un modo o nell’altro il sistema premia sempre i furbetti.

leggi l’articolo: Il giudice “smaschera” Equitalia: la multa del 2001 era prescritta – Cronaca – ilgiorno.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: