Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

I bambini che educate male oggi, saranno gli incivili di domani

Ieri siamo andati a mangiare nel locale di riferimento del Blog e nel momento in cui eravamo in fila davanti al tavolo dei dolci, dove ci si serve da soli, ecco arrivare 4 o 5 bambini di età sugli 8-10 anni che spintonandoci ed urlando si sono inseriti fra noi ed il tavolo, cominciando ad arraffare dolci.

Davanti a me si sono materializzate due mamme dei deliziosi pargoli che, ridendo, si dicevano che “sono andati all’assalto dei dolci”.

Mio padre che era l’ultimo della fila li ha sgridati dicendo che ci si deve mettere in fila e tutti, tranne il più grande, si sono zittiti e sono andati a mettersi in fila.

Non è che ci voglia molto per metterli in riga, forse basta un pò di educazione e di polso.

Resta il fatto che oggi sono maleducati al ristorante e domani salteranno la fila in Posta oppure parcheggeranno sull’area disabili, tanto che gli frega?

I bambini di oggi saranno gli adulti di domani, che a loro volta saranno gentori, però torna d’attualità la solita domanda: Un genitore incivile, cosa insegnerà ai propri figli? che si integra con il post successivo: Che tristezza vedere l’esempio (dis)educativo dei genitori incivili

Da parte mia resto dell’idea che I genitori che dicono (anche) NO, fanno la differenza…

Annunci

2 commenti su “I bambini che educate male oggi, saranno gli incivili di domani

  1. chiara
    9 ottobre 2017

    Come ho scritto anche nel post sullo spreco alimentare: di questi genitori farei un unico enorme falò….
    Mi spiace per il bambino grande che è rimasto do’era, già instradato sulla via della perdizione e probabilmente irrecuperabile, dato che gli unici che potrebbero metterlo in riga sono i genitori

  2. Paoblog
    9 ottobre 2017

    Il tragico è che si tratta di un circolo vizioso. I genitori di oggi educano male quelli che diventeranno genitori domani e che nella maggior parte educheranno male i loro figli.

    Ma soprattutto non hanno coscienza della loro mala educazione dei figli, sempre pronti a giustificarli se combinano qualcosa (“mio figlio è un bravo ragazzo”), senza contare che questa è gente che definisce te un rompipalle ed intollerante se chiedi il rispetto delle regole e dell’educazione che ci permettono di convivere al meglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: