Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Tra due fuochi

di Karin Slaughter

One – Pagg. 496 – € 16,90 > lo vendo ad € 6,00 + spese spedizione (disponibile da febbraio)

Trama: “Voglio farla finita.” È il tragico messaggio trovato nei pressi del lago Grant, dove i sommozzatori sono impegnati a estrarre dalle gelide acque il cadavere di Allison Spooner. Eppure, quello che sembrava doversi risolvere come un caso di suicidio rivela dettagli ben più oscuri e indecifrabili.

Quando l’agente speciale Will Trent arriva sul posto, l’accoglienza al locale dipartimento di polizia non è delle più cordiali: nessuna disponibilità a collaborare, nessuna risposta alle tante domande sulla morte di un ragazzo con disturbi mentali tenuto sotto custodia perché sospettato di aver ucciso Allison.

Anche l’agente Adams, incaricata di affiancare Trent nelle indagini, sembra a conoscenza di verità inconfessabili, qualcosa che ha a che fare con la morte, avvenuta anni prima, del capo della polizia della contea.

E perché la vedova dell’uomo, Sara Linton, cerca a tutti i costi di coinvolgere Will in quella vecchia storia?

Preso nella morsa di queste due donne illeggibili e determinate, Trent sta per portare alla luce segreti scomodi e oltrepassare quella sottile linea oltre la quale non si torna indietro.

Una vicenda torva, pericolosa, e la determinazione di un uomo nel portare a galla la verità, non importa quanto profondamente sia nascosta… o quanto possa essere devastante.

Letto da: Paolo

Opinione personale: Seguendo un ragionamento fatto da Martina sulla Pagina FB Quando nevica scarlatto  in merito alle traduzioni dei titoli in italiano, faccio una domanda all’editore ovvero mi piacerebbe capire il percorso che porta il titolo originale Broken a tramutarsi in quello italiano Tra due fuochi.

Della stessa autrice ho letto altri due libri (QUI trovi le mie opinioni) e se il primo lo avevo trovato Ottimo il secondo si era guadagnato un Scarso nella mia classifica personale.

Un libro da 496 pagine porta con se’ il rischio di qualche caduta di tensione, tuttavia nel complesso mi è piaciuto, anche se la trama mi ha lasciato perplesso o, meglio, non tanto la storia in sè, ma la brutalità dei delitti e la loro esecuzione che (scusate il cinismo) una volta di più mi ha spinto a chiedermi perchè gli assassini si complichino la vita in questo modo.

I personaggi non sono molti, però ci sono alcune vicende che si accavallano e portano il lettore lontano dal cuore dell’indagine, ragion per cui consiglio delle sedute di letture lunghe, che a leggere mezz’ora alla volta (come faccio io che leggo prima di dormire) ti fa perdere un po’ la bussola. 😉

Nella mia classifica personale gli assegno un Buono.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: