Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: L’ultimo templare

di Michael Jecks

Hobby & Work – Pagg. 351 – € 18,00 > lo vendo ad € 6,50 + spese spedizione

Trama: Parigi, 1314. Papa Clemente e Filippo Il Bello, re di Francia, sono intenti a eliminare sistematicamente l’Ordine dei Cavalieri Templari, colpevole, a loro dire, di eresia, tradimento e arricchimento illecito. Solo un templare, uno solo, ha l’incredibile fortuna di scampare al massacro.

Devon, 1316. Due anni più tardi Simon Puttock, il nuovo sceriffo della contea di Lydford, è chiamato d’urgenza a investigare su un misterioso cadavere, trovato carbonizzato tra le rovine fumanti di un cottage di campagna.

Tutto sembrerebbe indicare un tragico incidente, ma Sir Baldwin Furnshill, fraterno amico di Puttock, sente puzza di bruciato e sospetta che l’uomo sia stato ucciso prima che l’incendio divorasse la sua casa.

Letto da: Paolo

Opinione personale: Di Jecks ho letto altri tre libri e mi sono piaciuti tutti; anche in questo caso non sono rimasto deluso. Il personaggio principale lo conoscevo già, per cui sono stato facilitato nella lettura, ma la precisione storica di Jecks, unita alla scorrevolezza della storia, rende facile appassionarsi alle vicende del balivo.

Come sempre, quando si parla di certi periodi storici, bisogna tenere a mente che i tempi erano brutali e regnava povertà, fame ed ingiustizia sociale e se, come in questo caso, aggiungiamo l’ombra dell’Inquisizione che aveva di fatto sterminato i Templari per ragioni di pura convenienza economica, va da sè che i più sensibili devono tenerne conto.

Faccio questa precisazione in quanto Rok, ha lasciato la lettura dopo poche pagine dicendo che “non reggo mani e piedi mozzati…”, ma in realtà si tratta di un episodio citato nelle prime pagine e non raccontato nei dettagli, per cui sarebbe stata sufficiente un minimo di pazienza per constatare che gli episodi più cruenti sono raccontati in maniera tale da non insistere sui dettagli.

Nella mia classifica personale si prende un Ottimo e, si sarà capito, lo consiglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: