Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Caro ristoratore, il cliente lo devi “seguire”, sennò lo perdi…

Non farò il nome del ristorante in questione in quanto ha poca importanza; si mangia bene a prezzi equi, però a me da molto fastidio la superficialità, tanto più in ambito lavorativo, per cui non intendo nè gettargli la croce addosso e neanche fargli pubblicità.

Sabato sera sono andato sul sito di questo locale ed ho effettuato la richiesta di prenotazione compilando il modulo ed a video è apparsa la scritta che confermava la ricezione della richiesta alla quale sarebbe seguita a breve una risposta.

Ho indicato l’indirizzo mail più il telefono ed ho dato la disponibilità ad essere contattato via Uotzapp. Nessuna risposta.

Il giorno successivo, in ogni caso saremmo andati a Morimondo per cui mi sono recato di persona a prenotare, ma non c’era posto.

Capita, però gli ho fatto notare la mancata risposta alla prenotazione online.

Il cameriere prima mi ha detto che “anche se avessimo risposto, avremmo detto che eravamo pieni” il che ovviamente è un arrampicarsi sui vetri, però ho insistito che se c’è il modulo di richiesta poi bisogna rispondere ed allora la chicca finale: “si vede che il titolare non ha guardato.”.

Veda lui, però dato che per ogni virgola in più che metti sul sito la paghi, tanto vale togliere questo spazio per la prenotazione visto che poi non ci stai dietro.

Resta il fatto che molti non seguono il cliente e le sue richieste e così facendo si fanno del male da soli, perchè un cliente scontento non torna e c’è pure il rischio che ti faccia cattiva pubblicità.

Per quel che mi riguarda, fermo restando che non sposo l’idea che Il cliente ha sempre ragione, perchè se ha torto, ha torto, tuttavia molti clienti mi riconoscono una velocità di risposta superiore alla media, cosa questa che non ritrovo nella maggior parte dei contatti lavorativi.

Vedo troppa superficialità e disinteresse nei posti di lavoro, sia da parte dei dipendenti, sia dei titolari, il che è ancor più grave.

 

 

 

Annunci

Un commento su “Caro ristoratore, il cliente lo devi “seguire”, sennò lo perdi…

  1. stefano664
    17 aprile 2018

    Personalmente adotto una linea intransigente: se offri un servizio deve funzionare, se non funziona non torno più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: