Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Prosciutto Parma e San Daniele: il ministero decide commissariamento degli Istituti di certificazione

Anche se l’ambito produttivo è diverso, questa vicenda conferma quanto scrissi nel post   La qualità (e la serietà) non te la dà un timbro sulla carta intestata

 

Il ministero delle Politiche agricole ha commissariato per sei mesi, a partire dal prossimo 1° maggio 2018, l’Istituto Parma Qualità e l’Ifcq Certificazioni, che svolgono su autorizzazione del ministero le funzioni di controllo sulle filiere di diversi salumi e formaggi Dop e Igp, tra cui il Prosciutto di Parma e quello San Daniele.

Il commissariamento, disposto dall’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari del ministero, nasce da una maxi-frode scoperta dopo un anno di indagini coordinate dalla Procura di Torino.

L’autorità giudiziaria lo scorso gennaio ha disposto il sequestro di migliaia di cosce di maiale della razza Duroc danese, destinate a finire illegalmente nel circuito del prosciutto Parma-San Daniele.

Il disciplinare infatti consente solo l’impiego di cosce di Duroc italiano.

continua la lettura (consigliata) su Il Fatto Alimentare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: