Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Il patibolo dell’abate

di Michael Jecks

Hobby & Work – Pagg. 348 – € 18,00 > lo vendo ad € 6,00 + spese spedizione

Trama: Devon, anno 1319. Il balivo Simon Puttock e l’ex Templare Baldwin Furnshill, ospiti dell’abate Robert Champeux, si stanno godendo la grande fiera mercantile di Tavistock quando il loro soggiorno viene sconvolto da una macabra scoperta: il rinvenimento di un cadavere privo di testa.

Dato che Puttock e Furnshill sono a tutti gli effetti dei magistrati inquirenti, il caso viene volentieri scaricato sulle loro spalle. Così, il balivo e l’ex Templare accantonano ogni distrazione e si buttano nell’indagine.

Chi è la vittima? Dove è finita la sua testa? Che cosa nasconde il suo omicidio? E quale terribile mistero aleggia su un borgo in apparenza tranquillo e ridente?

Passo dopo passo, sorpresa dopo sorpresa, affrontando minacce e pericoli di ogni tipo, l’inchiesta di Puttock e Furnshill porterà alla luce un’incredibile ragnatela di intrighi e interessi illeciti, fino allo sconvolgente colpo di scena finale e alla rivelazione, letteralmente all’ultima pagina, dell’insospettabile colpevole…

Letto da: Paolo

Opinione personale: Se mai servisse, si conferma che Jecks è un maestro del genere ed anche questa volta la lettura è stata coinvolgente e piacevole, nei giusti ritmi e senza colpi di scena ad effetto che snaturano la storia.

Conosco da tempo Simon ed è la seconda volta che è affiancato da Sir Baldwin, l’ex-templare che sta cercando la sua nuova dimensione e, non ultimo, una compagna con cui dividere la sua nuova vita.

Visto il suo passato di cavaliere nell’Ordine dei Templari, va da sè che è poco avvezzo al corteggiamento ed i suoi tentativi di approccio con Jeanne strappano il sorriso, facendoti ovviamente tifare per la nascita di quella che potrebbe essere una bella storia d’amore sincero e rispettoso, cosa che Jeanne meriterebbe.

L’indagine è complessa, molti sono i personaggi e molte le trame che si intersecano, anche se ad onor del vero ho sospettato del colpevole prima di Simon e Baldwin, pur non conoscendo le sue reali motivazioni.

Jecks ha scritto una ventina di romanzi con questi personaggi, ma purtroppo la maggior parte non sono disponibili sul mercato italiano e la cosa mi dispiace in quanto si tratta di uno di quegli autori che compro a scatola chiusa ed infatti non mi ha mai deluso.

Nella mia classifica personale gli assegno un Ottimo, perchè mi sono gustato ogni pagina letta e non capita spesso.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 settembre 2018 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni, Libri usati (poco) in vendita con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: