Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Lucky

Testi & foto di Mikychica.lettrice 

Alice Sebold molti di voi probabilmente l’assoceranno ad Amabili Resti, libro che ne ha decretato il successo.

Lucky è tutt’altro, Lucky non è per tutti, Lucky è una storia vera. Una storia di sofferenza, una caduta in un baratro come un peso morto e una faticosa risalita. Niente parole inutili o preamboli, il tema trattato è uno stupro.

Lucky vuol dire fortuna che ha poco a che vedere con uno stupro, eppure “Sei fortunata“ è quello che Alice si è sentita dire da un poliziotto che ha raccolto la sua deposizione, “Una ragazza fu stuprata e smembrata in quel luogo tempo fa “.

Alice ripercorre il maggio del 1981 e i 10 anni successivi , affronta il prima e il dopo e le varie ricadute e le sofferenze quotidiane, ma questa storia risulta difficile da digerire.

“Nessuno puo tirarti fuori da nulla o ti salvi da sola o non ti salvi“.

Sicuramente l’aver scritto questo libro, ha aiutato Alice a guardare in faccia le sue paure ed andare avanti.

“Perché se resta anonima, la mia storia è solo una storia, non la realtà.“.

Tutto il romanzo gira intorno all’aspetto psicologico e sociale di Alice dopo l’aggressione; mi ha sconvolta la solitudine, l’angoscia, l’orrore e l’ignoranza.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 aprile 2019 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: