Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: La figlia dello straniero

Testi & foto di Mikychica.lettrice 

Rebecca è una donna dai molti segreti. Mentre si sposta senza una meta precisa lungo l’East Coast americana, tenendo stretto per mano il figlio Niley, lascia dietro di se pezzi enormi del suo passato: due genitori giunti dall’Europa dilaniata dalla Seconda guerra mondiale e che l’hanno messa al mondo sulla nave che li portava lontano dagli orrori del nazismo; un marito che trova sfogo alla durezza della sua vita nella violenza sulla propria moglie, e poi una lettera di un suo lontano cugino sopravvissuto all’Olocausto che gli rivela di suo padre e sua madre più di quanto esso avrebbero mai voluto confessare.

L’unica soluzione è partire? Annullarsi? Reinventarsi in grembo all’America, perché in fondo l’America è anche questa! Molto bello, crudo e intenso! Da leggere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 giugno 2019 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: