Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Una donna spezzata

Testi & foto di Mikychica.lettrice

Per me la lettura è un piacere e come tutti i piaceri va assaporato lentamente… ecco che in #unadonnaspezzata di #simonedebeauvoir ci sono 3 racconti, tre diversi casi di uomo -dipendenza; nel primo, una donna viene tradita dal marito e accetta di condividerlo con l’amante che piano piano la spiazza.

Nel secondo racconto viene analizzato il legame morboso madre-figlio, morboso da parte di lei. Infine l’ultimo racconto è interessante anche dal punto di vista stilistico.

Parla di una donna cui è morta la figlia suicida. Il suo problema è il vuoto, la solitudine, è rimasta da sola a combattere i suoi incubi e rimorsi.

In quest’ultimo racconto, manca parte della punteggiatura, il linguaggio è sguaiato, un flusso di pensiero ossessivo, ai limiti della follia.

Così ci rendiamo conto della sofferenza della donna, il fatto che sia arrivata al limite, alla depressione.

Una cosa accomuna queste tre donne, ognuna di loro vede il proprio mondo andare in frantumi, ma è anche grazie e queste avversità che si troveranno a dover combattere per una loro autonomia e trovare la loro indipendenza dall’uomo, così da riprendere il potere della loro vita .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 agosto 2019 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: