Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Le castagne sono cotte

Esiste un luogo dove gli antichi lavatoi di pietra cantano ancora la loro canzone d’acqua, dove un fanciullo dagli occhi dorati può innamorarsi nientemeno che di uno splendido insetto, e dove il tempo è scandito dal ritmo ancestrale delle stagioni, soprattutto l’autunno, che colora i boschi riempiendoli di frutti castani.

Con sensibilità e leggerezza Simona Babbucci ci porta nei luoghi della sua memoria, in un viaggio a ritroso tra volti, gesti e modi di dire di una schiettezza toccante.

Un piccolo monumento dal significato profondo, lo sguardo ceruleo e fermo di un minatore, gli scherzi burberi di una nonna che ama intrattenere le nipoti, sono alcune delle presenze che incontrerete tra le pagine, dedicate a una rimembranza che ha un volto ben preciso, quello selvatico, verde e affascinante del Monte Amiata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 marzo 2020 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: