Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Come un sushi fuor d’acqua

1987. Bianca è una giovane ragazza torinese con due grandi sogni: trasferirsi in Giappone e sfondare come giornalista.

L’impatto con la capitale dell’Est è fortissimo. Tutto è bellissimo quanto straniante al tempo stesso, la vita professionale va a gonfie vele, la città continua ad ammaliarla, ma i rapporti con le persone che incontra non riescono a scaldarle il cuore.

2013. Celeste è un’adolescente in cerca d’identità, di un luogo d’appartenenza, così difficile per una giovanissima figlia della globalizzazione. È nata a Tokyo, ha un padre americano e una madre italiana con la quale vive a Torino.

Sa di avere un’identità imprecisa, cerca delle risposte. Celeste si sente un sushi fuor d’acqua, ovunque si trovi, e vuole una mano a cui affidarsi per affrontare le scelte nel mondo confuso degli adulti.

leggi anche su Instagram la recensione di La Corte Editore

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 settembre 2020 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: