Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Emozione è lasciare un libro su un parabrezza e…

© Francesco Mignano

© Francesco Mignano

Emozione è anche  appoggiare un libro sul parabrezza di un’automobile, parcheggiata davanti all’ufficio, ed ogni tanto guardare se ha preso il volo.

Emozione è uscire dall’ufficio e trovarsi davanti il proprietario dell’auto che si guarda in giro spaesato e ti ferma per chiedere se sai chi ha lasciato lì quel libro.

E con gran faccia tosta dirgli di “no”, mentre dentro di te speri che apra il libro, in modo da trovare l’etichetta con la spiegazione ed il codice del libro da te registrato su Bookcrosser 

Emozione è, quando capita, ricevere un’e-mail dal sito, dopo che il ritrovamento del libro è stato registrato e leggere le parole scritte dall’emozionato (a sua volta) ritrovatore.

Una volta un’amica mi disse che “non ci pensava minimamente di “abbandonare libri che le erano piaciuti”.

Ma vorrei che le parole inserite nel mio Profilo su bookcrosser.com riuscissero a farvi comprendere al meglio il mio pensiero:

Entrare in una libreria, sfogliare le prime pagine e cogliere dopo poche parole l’emozione che lo scrittore vuole comunicarci, questa è magia. La magia che solo un buon libro (e talvolta un disco) possono darti.

Ma quando leggi un libro “abbandonato” su una panchina, un autobus o in un sala d’aspetto dal dentista, prima o poi ti chiederai chi l’ha letto prima di te e cosa ha provato scorrendo le stesse pagine; tutti i lettori dentro di loro hanno l’anima di uno scrittore e quindi la curiosità. Degli altri, del mondo, di tutto.

Questo mi ha spinto a liberare libri ed a sperare di incontrarne altri.  Buona caccia …

>>> Chi teme di avere qualche difficoltà con l’inglese, può cliccare qui per avere tutte le informazioni del caso.

7 commenti su “Emozione è lasciare un libro su un parabrezza e…

  1. Pingback: Libri di carta o digitali? Perchè non entrambi? « Paoblog

  2. Pingback: In Italia si legge poco « Paoblog

  3. Pingback: “Seminar libri” all’ipercoop « Paoblog

  4. Pingback: 26 marzo, regala un libro a uno sconosciuto « Paoblog

  5. Pingback: Io e la mia libreria… « Paoblog’s Weblog

  6. Spugna
    9 marzo 2009

    Ho appena comprato : IL MONDO DI RHETT – seguito di Via col Vento. Vi dirò appeno l’ho finito. Baci spugna

  7. libricelibera
    27 febbraio 2009

    io ti capisco bene… ho una libreria per bambini e spesso, quando i genitori non comprano libri ai loro figli (e succede spesso, entrano, fanno e fanno fare i loro comodi ai figli, e poi escono senza neppure salutare), quando questi, raramente ma succede, chiedono un libro da portarsi a casa… io lo regalo!
    Magari non sarà come lasciarlo in giro… ma nel tempo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: