Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

(Ri)parliamo di additivi alimentari

Facendo seguito al post di ieri > https://paoblog.wordpress.com/2010/05/26/mangiare-lalluminio-fa-male-alla-salute/ < nato dopo la lettura di Valore Alimentare magazine, oggi proseguo con il discorso, sempre basandomi sul magazine citato.

Se ti piace mangiare l’uva fuori stagione, è meglio lavarla con cura, in quanto per conservarla in magazzino dall’epoca della sua raccolta, è consentito il trattamento con conservanti ad attività antifungina che fanno capo all’Anidride solforosa (da E220 a E228).

I crostacei, non solo surgelati, ma anche freschi, possono essere trattati legalmente con il 4-esilresorcinolo (E586) (Vedi > https://paoblog.wordpress.com/2010/01/26/gamberi-resorcinolo/). Questo additivo è dotato di una certa tossicità, per cui la stessa Autorità che ha dato parere favorevole al suo impiego, paventa il rischio che un consumatore che consumi  crostacei abitualmente ed in abbondanza, possa ingerirne una quantità che superi la soglia di sicurezza.

L’eritrosina (E127) è un colorante di sintesi che sulle cavie induce, oltre una determinata dose, tireotossicosi (eccesso di ormoni tiroidei nell’organismo) e tumoiri della tiroide. Questo additivo è utilizzato per colorare le ciliegie da cocktail e quelle candite ma, come giustamente dice l’autore dell’articolo, sarebbe più salutare consumare ciliegie di un rosso un pò sbiadito, piuttosto che rischiare la salute con quelle colorate con l’eritrosina.

Detto per inciso sono sufficienti 30 grammi di queste ciliegie per assumere una quantità di eritrosina che va oltre alla soglia di sicurezza.

Per approfondire il tutto, è sufficiente digitare Additivi alimentari nella casella di ricerca posta sulla destra (sotto agli archivi) oppure leggi questi post:

A proposito di additivi: https://paoblog.wordpress.com/2009/02/24/additivi-alimentari-conoscerli-ed-evitarli/

Leggi l’etichetta e scopri che: https://paoblog.wordpress.com/2009/09/19/compri-i-totani-e-mangi-gli-additivi/

Vogliamo dimenticarci il mistero degli aromi? > https://paoblog.wordpress.com/2009/11/14/alimentazione-il-mistero-degli-aromi/

2 commenti su “(Ri)parliamo di additivi alimentari

  1. Pingback: Ricevo questa mail da Mala Cibus « Paoblog

  2. Pingback: Additivi alimentari. Il consumatore attento FA la differenza « Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: