Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Sushi sotto la Mole

di Fabio Beccaccini

Ediz. Frilli  – Pagg. 288  – € 11,80 > lo vendo ad € 4,00  + spese spedizione

Trama: Due morti e mezzo per il commissario Paludi. Un uomo e una donna, lui trent’anni, lei forse venti. Un sottoscala di un palazzo di uffici e studi notarili del centro. Una casa di ringhiera, un’impresa di onoranze funebri. Un uomo senza fissa dimora. Un ristorante etnico, una Ford Capri blu seconda serie, un duomo di gomma e una gita nelle Langhe. Un nuovo caso per il commissario genovese, torinese d’adozione. Dal centro alla Mandria, dal Valentino a Regio Parco, da Vanchiglia a San Salvario. Una Torino nera e autunnale.

Letto da: Paolo

Opinione: Il romanzo di per sè non è male, tuttavia non ho apprezzato la struttura del libro; i vari capitoli sono intervallati dalla storia di Miriam, assolutamente ininfluente ai fini dello svolgimento del poliziesco, così come per le due pagine ogni tanto in cui il titolare delle Onoranze funebri, di fatto, parla tanto, ma dice poco.

Circa i capitoli relativi alla vicenda di V. ed Analinda, seminati anche loro qua e là, sarebbe stato in ogni caso utile indicare la data in cui si svolgono gli avvenimenti, in questo caso importanti nell’intreccio generale. Vero che così facendo non si scoprono le carte sino a fine partita, ma vero anche che continuavo a chiedermi dove e quando appariranno questi personaggi nello svilupparsi della storia.

Una piccola nota a margine che però riguarda la Casa Editrice; trovo fastidiosi i numerosi refusi o, meglio, il fatto che molte maiuscole si perdano per strada. Mi piacerebbe anche capire che auto sia la panda sedici. Forse una Fiat Sedici? 😉

Advertisements

3 commenti su “Un libro: Sushi sotto la Mole

  1. Francesco
    6 settembre 2010

    Forse l’automobile in questione è una Panda 4×4 [ = 16 ] per comodità sintetizzata in panda sedici…
    Oppure una Panda con il motore “gonfiato” e portato a 16 valvole…
    Chissà: potrebbe trattarsi del sedicesimo esemplare prodotto di Fiat Panda e perciò in qualche misura degno di portarsi appreso quel numero 16 vita natural durante…
    * * *
    Mah! Chissà che fantasia sarà scattata nella mente dell’autore.
    Eppure si direbbe uno che dovrebbe avere attenzione, se non proprio passione e competenza, per le automobili: visto che tra i protagonisti inserisce una Ford Capri, specificando appartenere alla seconda serie… Che, però, è già molto meno preziosa e interessante della mitica Capri prima serie, una delle coupé più belle e, forse, la più “mods” degli Anni Settanta.

  2. fabio
    5 aprile 2011

    Ciao, e grazie dell’attenzione.

    La maggior parte dei refusi da voi segnalati sono stati corretti nella seconda e nella terza ristampa del libro!

    Per quanto riguarda la vicenda di V. è una scelta precisa non rivelare le date della vicenda, e a detta di molti uno dei punti di forza del libro 😉

    Aspetto altri suggerimenti sugli altri miei lavori, sono sempre bene accette le ‘critiche’, più che i complimenti!

    Buona settimana, Fabio

    • paoblog
      5 aprile 2011

      Piuttosto sono io a ringraziare l’autore dell’attenzione e del commento 🙂

      Credo che i complimenti (sinceri) siano sempre piacevoli, ma che una critica costruttiva ed argomentata possa aiutare ognuno di noi a crescere e, eventualmente, a migliorare.

      Se mi capita un altro libro per le mani, ne scriverò con piacere… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: