Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Bambini in autobus: ecco il vademecum

Bambini in autobus, quali regole? La più importante è quella legata alla recente intorduzione dell’obbligo dell’uso di cinture a bordo di tutti i veicoli di servizio pubblico in tratte extraurbane, che vale anche per gli scuolabus, a patto che si tratti di veicoli di fabbricazione successiva all’entrata in vigore della legge 150 del 13 maggio 2006.

E tutti gli scuolabus costruiti prima? Possibile che per i bambini destinati a viaggiare su mezzi non dotati di cinture, l’esposizione al rischio aumenti con quadrato della velocità?

“Rispetto a molti paesi del mondo – spiegano all’Asaps – possiamo affermare che gli standard di sicurezza dei nostri scuolabus, a patto che si tratti di veicoli nuovi, siano adeguati, ma resta il fatto che una moltitudine di studenti di ogni ordine e grado, debba ancora oggi viaggiare – in alcuni casi – su veri e propri carri bestiame, con panche al posto dei sedili, con ostacoli sulla via di fuga.

Quando gli eventi infortunistici avvengono in ambito urbano, la sagoma maggiormente rilevata rispetto alle normali autovetture e le basse velocità limitano i danni, ma quando questi veicoli percorrono strade extraurbane o di montagna, cosa può succedere?

I percorsi casa-scuola sono sempre più lunghi, il trasporto tradizionale è carente nelle brevi distanze e sono molti i comuni che hanno deciso di dare in appalto il servizio, affidandosi – spesso – ad appalti al ribasso. Se un servizio del genere finisce in mano a persone senza scrupoli, la vita di un bambino vale meno di un salario da fame”.

Ma con il proliferare degli appalti, come si fa ad essere sicuri che i nostri bambini siano al sicuro sugli scuolabus? L’Aspas si è occupata a lungo del tema ed ha stilato un vero e proprio vademecum. Eccolo…

Continua la lettura qui > Bambini in autobus ecco il vademecum.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: