Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ricevo questa mail da Mala Cibus

Mala Cibus è (era) un ottimo sito dove trovare informazioni in ambito alimentare e nel corso degli ultimi due anni ho ripubblicato diverse notizie tratte dal loro sito; ho avuto occasione di fare segnalazioni ed essere a mia volta pubblicato ed ho sempre ricevuto risposte dettagliate nel caso necessitassi di informazioni nell’ambito della sicurezza alimentare.

Da alcuni mesi non trovavo più articoli e segnalazioni aggiornati. Mi chiedevo il perchè.

E’ con tristezza che oggi ho letto la comunicazione che troverete in calce che testimonia una sconfitta sia per i consumatori sia per chi cerca di informare, in maniera artigianale come posso fare io, oppure professionale come fanno ad esempio Roberto La Pira e Il fatto alimentare oppure il prof. Giannattasio ed il Valore alimentare; ci si basa su fatti, non su illazioni, ma non c’è scampo, lo strapotere e l’arroganza di certi personaggi che operano nel campo alimentare è tale da assumere quasi toni mafiosi. E, a quanto scrive Mala Cibus, anche metodi mafiosi ed intimidatori.

Io stesso, alcuni mesi fa, ho ricevuto una diffida da parte del legale di un produttore per aver ripubblicato una notizia circa un (vero) allarme alimentare e sono stato costretto a cedere, cancellando il post in questione, in quanto non posso certo correre il rischio di trovarmi invischiato in  una causa legale, anche se basata su falsi presupposti, tipo lo scambiare il diritto d’informazione con la diffamazione; trovo tuttavia che sia difficile diffamare se racconti fatti. (Oltretutto basati su allarmi alimentari diffusi dalle Autorità.)

A questo punto la domanda sorge spontanea: se l’azienda alimentare agisce nel rispetto delle norme e produce un prodotto di qualità (per quanto possa esserlo un prodotto industriale) che cosa ha da temere?

Secondo me questo deve farci capire una volta di più che è necessario che ognuno di noi presti la massima attenzione a quanto troviamo sugli scaffali.

Grazie agli amici di Mala Cibus per quanto fatto finora.

Paoblog

°°°

Gentili iscritti,

a causa delle ripetute minacce di azioni legali nei confronti dei titolari di Mala Cibus Currunt, da parte di aziende coinvolte nelle allerte alimentari, peraltro tutte documentate, è maturata la decisione di sospendere la pubblicazione di ulteriori notizie riguardanti la sicurezza alimentare.

Siamo impossibilitati ad affrontare annose e costose diatribe legali, ci sono stati anche tentativi anonimi di entrare in possesso dell’indirizzo privato dei nostri collaboratori e minacce di denunce se non avessimo eliminato alcuni articoli che compaiono effettuando ricerche su google.

Mala Cibus Currunt ha sempre fornito informazioni gratuite e non ha mai prodotto alcun beneficio economico agli autori tale da sostenere legalmente anche la benchè minima azione legale.

Con rammarico e profonda delusione siamo costretti ad autosospenderci, tuttavia il contenuto fin qui pubblicato, che riteniamo di rilevante importanza storica e di estrema utilità per il futuro, resterà online e consultabile come nel passato.

La fedeltà e l’interesse che avete dimostrato sono stati il carburante del nostro entusiasmo, vogliamo pensare che l’averci letto vi abbia insegnato a dubitare e valutare i messaggi e le proposte delle fabbriche del cibo ogniqualvolta se ne presenti l’occasione.

Un caro saluto
il team di Mala Cibus Currunt

°°°

Articoli correlati

A proposito di additivi –  Leggi l’etichetta e scopri che…

Vogliamo dimenticarci il mistero degli aromi?Conoscere le etichette

L’alluminio negli alimentiIl Blog ed il Prof. Giannattasio 

Riparliamo di additivi alimentari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: