Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Cina: “dare la precedenza”, non è un’opinione.

Quale pressa a questa notizia letta su Tgcom, devo dire che mi sono recato in Cina nel 1988 e quando ero a Tiensin, il maggior divertimento serale era quello di guardare dalla finestra  l’incrocio nelle vicinanze dell’albergo.

Qualsiasi regole stradale, che fosse il semaforo rosso, le indicazioni di un vigile in mezzo all’incrocio, lo stop, tutto era assolutamente ignorato; nonostante questo, non ho mai visto un incidente, a conferma che la fortuna aiuta i pazzi. Situazione totalmente diversa, invece, sulla strade interne, sulle quali ho visto più frontali in 10 giorni che nel resto della vita. Autobus nei canali, pulmini distrutti, camion contro auto, biciclette e motorini con rimorchio che si infilavano ovunque.

°°°

Il governo cinese ha deciso di promuovere la sicurezza stradale e, per farlo, ha messo in rete il video degli incidenti avvenuti in quello che da molti è considerato uno degli incroci più pericolosi del mondo. 12 minuti ripresi dalle telecamere di sorveglianza di Heze, città della provincia di Shandong, nel nord est della Cina, che mostrano cosa può succedere quando dare la precedenza diventa un’opinione.

Il video lo potete vedere QUI, ma tenete conto che è alquanto cruento, tanto è vero che youtube richiede la conferma della maggiore età dello spettatore

Un commento su “Cina: “dare la precedenza”, non è un’opinione.

  1. Diletta
    19 aprile 2011

    Sono andata in Cina nel 2004. Il “divertimento” più grande era sedersi nei due posti del pullman, dietro l’autista. Frenate all’ultimo secondo, marcia indietro in autostrada se sbagliava un’uscita, soprassi con rischio frontali. Terrore puro.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: