Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

I biscotti Petit Oro Saiwa venduti con il marchio dei supermercati

un articolo di Roberto La Pira (analisi di mercato a cura di Francesca Avalle) che leggo su Il Fatto Alimentare

Gli esperti di marketing li chiamano “private label” (prodotti a marchio privato), i consumatori li conoscono come prodotti con il marchio del supermercato e la maggior parte  degli acquirenti  quando li compra è soddisfatta.

L’aspetto meno noto è che questi prodotti spesso sono confezionati dalle aziende con marchi famosi che espongono sullo stesso scaffale a pochi centimetri di distanza. La lista comincia con Granarolo il famoso marchio leader di mercato con il latte, che propone yogurt e derivati. Segue la pasta  Agnesi, l’olio  Monini, le uova Maia, l’aceto Ponti, la salsa  pomodoro Santa Rosa e i gelati  Sammontana.

Capire che i  prodotti firmati dai supermercati sono simili a quelli delle grandi marche non è però facilissimo. La prima cosa da fare è controllare il nome e l’indirizzo dell’azienda indicato sulla confezione. Se gli indirizzi coincidono si confronta l’elenco degli ingredienti e, con una certa sorpresa si scopre che spesso sono identici oppure molto simili. Certo l’aroma dei biscotti è sicuramente diverso perché ogni marca ha un suo profilo, ma a parte questo aspetto le differenze sono spesso marginali.

Per capire meglio abbiamo esaminato le confezioni di biscotti secchi  esposti sugli scaffali di cinque supermercati (Auchan, Carrefour, Coop, Pam e Esselunga) che imitano i famosi Petit firmati Oro Saiwa. Ecco i risultati:

I biscotti che imitano i Petit della Oro Saiwa sono quasi tutti confezionati dalla  Mavery (un’azienda creata da Galbusera  per produrre biscotti con il marchio dei supermercati)  e da Dolfi & Colombina che produce per Pam Panorama.

La lista degli ingredienti è praticamente uguale, soprattutto quando l’azienda è la stessa, l’unica differenza di un certo rilievo è che tre ricette contengono uova, mentre Coop, Pam, come pure gli Oro Saiwa non le usano.

I prezzi de biscotti con la marca del supermercato tra di loro variano al massimo del 16%, i più economici sono firmati Esselunga 2,48 €/kg, mentre i più cari sono i Carrefour 2,88 €/kg.

Se però ci mettiamo nei panni del consumatore che al supermercato deve scegliere tra i Petit Oro di Saiwa e gli equivalenti biscotti con il marchio privato a pochi centimetri di distanza, allora il risparmio oscilla dal 33 % di Carrefour al 56% di Auchan.

Le differenze di ingredienti tra i biscotti  firmati Saiwa e quelli con le marche dei supermercati sono minime, anche perché i produttori sono spesso identici, la diversità riguarda soprattutto il prezzo con oscillazioni molto evidenti.

Per consultare le tabelle di confronto dei biscotti, clicca QUI

Articolo correlato: Abbracci Mulino Bianco Barilla

Un commento su “I biscotti Petit Oro Saiwa venduti con il marchio dei supermercati

  1. Pingback: I biscotti Petit Oro Saiwa venduti con il marchio dei supermercati (via Paoblog) | Stobè Magazine

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: