Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Contro bufale e falsi appelli, è battaglia persa….

Nei giorni scorsi Attivissimo sul suo Blog ha scritto circa il recente Appello-Bufala “45 cent se inoltri l’appello del bambino eroeal quale abboccano in parecchi, al solito, così come accade ancor oggi per la vicenda legata a Maria Claudia, bambina con la FOP, ma è tempo perso.

La scorsa settimana una persona che conosco bene mi ha inoltrato un famoso Appello-Bufala (Deodorante cancerogeno), ovviamente corredato da centinaia di indirizzi nel corpo della mail, al che ho provveduto a segnalare la cosa, inoltrando il tutto anche a molti degli indirizzi ricavati dalla mail, spiegando anche il fatto che:

Gli spammer (i pubblicitari-spazzatura di Internet) usano queste catene per raccogliere indirizzi a cui mandare la loro assillante pubblicità più o meno pornografica, virus e compagnia bella. Se partecipate a una catena di sant’Antonio, anche il vostro indirizzo finirà nelle liste degli spammer.

Ci si aspetta che una volta messi di fronte all’evidenza, si alzino le antenne o,perlomeno, si diventi un poco più accorti… ed infatti oggi con le medesime modalità, ho ricevuto la vecchia bufala del 2002 sui parlamentari…  fermo restando che i privilegi di lor Signori esistono e sono una vergogna, non è che intasando il web di false informazioni si migliorino le cose, anzi il contrario.

A furia di inoltrare fesserie, il giorno che invieremo Appelli o Notizie vere, non ci crederà più nessuna…

Evitate di alimentare la Disinformazione …

 

Un commento su “Contro bufale e falsi appelli, è battaglia persa….

  1. Pingback: Bufale su internet: come nascono e si diffondono le false notizie in rete? | Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: