Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il mondo del lavoro è pieno di buffoni…

Solo pochi mesi fa concludevo un post che in realtà era uno sfogo lavorativo con queste parole:

L’unico modo per sopravvivere nel mondo del lavoro è di essere dei BUFFONI fra i BUFFONI?

Sarà…. però non mi adeguo…

E’ uno sconforto dover tornare sull’argomento grazie all’ennesima mancanza di serietà da parte di un fornitore che ritardando la consegna del materiale necessario all’evasione di una serie di ordini prima di Natale, mi ha messo in una posizione alquanto scomoda.

Come sempre ho dovuto sempre interessarmi per primo, che a loro non è neanche passato per la mente di avvisarmi, anzi, al 30 novembre mi hanno rassicurato circa il rispetto delle consegne concordate. Appunto…

A differenza loro, ho provveduto ad informare i clienti i cui ordini erano in ritardo ed uno di loro ha scritto una risposta tollerante e ben disposta nei miei confronti , ma che fa trasparire il fatto che siamo alle prese con gli stessi personaggi: La ringrazio per le sue delucidazioni e la cosa che un po’ mi consola che siamo tutti sulla stessa barca con certi fornitori.

Successivamente, mi era stato garantito l’approntamento per oggi e quindi la consegna per domani mattina, con un vettore di mia fiducia che avrebbero contattato direttamente per fare prima.

Ma vatti a fidare di un ballista. 😉 Per sicurezza anch’io ho preavvertito il vettore che ieri pomeriggio ha contattato il mio fornitore e si èsentito dire che sarebbero stati pronti per il tardo pomeriggio di mercoledì. Si e poi? 😦

Ho quindi cercato il commerciale che mi ha sempre detto di chiamare lui in caso di problemi e casualità vuole dopo il primo messaggio lasciato in segreteria, non sia più riuscito a contattarlo. A me vien da pensare che si negasse per evitare la figura di m…; spero che lo paghino abbastanza per giocarsi tutta la credibilità in un sol colpo.

Ho quindi scritto a tutti i contatti che ho, chiedendo una risposta scritta che in genere rifuggono, memori del fatto che verba volant, ma ..la mail no.

Questa volta mi ha risposto direttamente il titolare dicendo che: Egr. Sig. XY , purtroppo imprevisti di produzione (scusate, non mi trattengo…  😀 ) non ci hanno permesso di essere puntuali come al solito . Le confermo l’approntamento per il giorno 21 .  Anticiperemo per la tarda mattinata – primissimo pomeriggio ( 14.00 ).

Vogliamo crederci? In realtà non ho altre possibilità per cui…

Nuova mail al cliente nella quale gli ho fatto notare che: la precisazione del fornitore… “non ci hanno permesso di essere puntuali come al solito…” potrebbe essere segnalata a Zelig come
la “battuta dell’anno” ….

Chiudo il post con l’ultima osservazione del mio cliente che la dice lunga sul come si lavora al giorno d’oggi: La cosa triste è che il “come al solito” è diventata parte integrante di alcune aziende e l’eccezione è l’essere puntuali, o comunque rispettare una data senza continui cambiamenti di programma.


Un commento su “Il mondo del lavoro è pieno di buffoni…

  1. Pingback: Nel mondo del lavoro serve serietà che, in ogni caso, ogni tanto “paga”… | Paoblog

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 20 dicembre 2011 da in Il mondo del lavoro, Pensieri, parole, idee ed opinioni, Persone & Società con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: