Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Bambini disabili: a Milano cambia il sistema del sostegno educativo nelle scuole.

Un nuovo sistema per il supporto scolastico agli alunni disabili.

La Giunta ha approvato la delibera che cambia la modalità con cui verranno scelti gli enti che, nell’ambito delle azioni finalizzate al diritto allo studio, erogano il servizio di sostegno e supporto ai bambini e ragazzi con disabilità.

Da settembre, con l’inizio del prossimo anno scolastico, il Comune di Milano realizzerà questo servizio attraverso il sistema dell’accreditamento e non più attraverso contributi dati direttamente alle scuole.

Il provvedimento riguarda le scuole elementari, medie e superiori, sia statali sia paritarie, per un totale di oltre 2 mila alunni. La spesa complessiva per il servizio di assistenza educativa per l’anno scolastico 2012-2013 è di 4,5 milioni di euro.

Questa nuova modalità – ha spiegato Maria Grazia Guida, vicesindaco e assessore all’Educazione e Istruzione – è stata studiata a seguito delle richieste emerse negli incontri che abbiamo avuto in questi mesi con le famiglie e con la Consulta cittadina per le persone con disabilità. L’introduzione di questo nuovo sistema è quindi frutto dell’ascolto e del dialogo con la città.

Il metodo dell’accreditamento, che l’Amministrazione ha accolto e condivide, migliora l’efficacia e la qualità dell’intervento a favore degli alunni disabili; in questo modo infatti potremo proporre alle scuole di scegliere, per la realizzazione di queste attività, enti e organizzazioni per i quali garantiamo standard qualitativi elevati.

Il nostro obiettivo  è tutelare e garantire al meglio il diritto allo studio dei bambini con disabilità. La nostra Amministrazione vuole sempre più lavorare per la promozione dei diritti e delle potenzialità di tutte le bambine e di tutti i bambini.

La delibera proposta dall’assessorato all’Educazione e Istruzione stabilisce che gli enti interessati a svolgere il servizio dovranno richiedere l’iscrizione all’Elenco dei soggetti accreditati. Le richieste di ammissione verranno vagliate da un’apposita commissione tecnica.

Una volta formato l’Elenco, sarà compito dei dirigenti scolastici indicare, in accordo con le famiglie degli alunni con disabilità, l’ente scelto tra i soggetti accreditati. La scelta dovrà tenere conto anche della vicinanza territoriale e del principio di continuità didattica. I criteri di ammissione all’Elenco saranno condivisi con le associazioni e le famiglie.

Con la modalità dell’accreditamento  vi è anche una più razionale distribuzione delle risorse. Sosterremo inoltre le direzioni scolastiche nella scelta e nell’organizzazione del servizio su cui effettueremo anche una costante opera di monitoraggio e valutazione.

Intendiamo infine orientare e sostenere le famiglie degli studenti con disabilità anche nella scelta di percorsi di sviluppo e di assistenza extrascolastici. Ciò sarà possibile grazie al coinvolgimento delle Zone del decentramento con cui stiamo attivando possibili sinergie.

Fonte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: