Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Animali investiti: come comportarsi

in sintesi un articolo che leggo su SicurAuto

Investire un animale sulla strada e allontanarsi senza attivare i soccorsi è anzitutto un segno di insensibilità e inciviltà; e poi può costare caro (vedi qui).

Ecco cosa ricordare durante gli esodi estivi, quando salgono le probabilità di incidenti del genere.

Per la Cassazione, l’automobilista che dopo aver accidentalmente investito un animale domestico ometta, senza giustificazione alcuna, di soccorrere la bestiola impedendo altresì ad altre persone di prestare all’animale le dovute cure, può essere chiamato a rispondere di reato.

Se si vogliono attivare i soccorsi, per fare intervenire gli operatori specializzati nel settore, sorge un secondo problema: quale numero si deve fare se c’è un animale domestico cui prestare le cure?

Chi fra Corpo forestale dello Stato, Carabinieri (112), Polizia di Stato (113), Guardia di Finanza (117), Polizie municipali o provinciali, Vigili del Fuoco (118), Capitanerie di porto, Servizi veterinari aziende USL, Uffici veterinari del ministero della Salute, Anagrafe canina nazionale?

La LAV – Lega antivivisezione – non ci ha dato indicazioni precise in merito.

In passato, è capitato spesso che gli automobilisti fossero rimpallati da un numero di telefono all’altro: dai Vigili alla Polstrada, da questa ai Carabinieri, passando per il servizio veterinario della Azienda Asl, e così via.

In teoria, bisogna rivolgersi ai corpi citati precedentemente (sperando in un po’ di fortuna).

Invece, per l’animale selvatico in difficoltà, bisogna contattare la Polizia provinciale competente per territorio, oppure il Corpo forestale dello Stato al numero unico nazionale 1515, che vi metterà in contatto con la stazione del Corpo Forestale più vicina al luogo di ritrovamento.

E chi assiste all’investimento di un animale con fuga del colpevole, può prendere il numero della targa, comunicarlo agli agenti affinché siano applicate le giuste sanzioni.

Se l’animale si trova sulla carreggiata, prima di soccorrerlo, meglio assicurarsi che nessun veicolo stia sopraggiungendo, quindi è possibile rimuoverlo fino a bordo strada. Avvicinatevi all’animale solo se è necessario per la sicurezza della bestiuola. Altrimenti mettete in sicurezza la scena e chiamate i soccorsi.

 

 

Un commento su “Animali investiti: come comportarsi

  1. Pingback: Come si fa a multare i veicoli Enpa per il soccorso animali che transitano nelle corsie preferenziali? | Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: