Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Quando ti impongono la carta con funzione Paypass

Ieri ho ricevuto un messaggio da il Testimone, tramite il Gruppo Facebook:

Mi hanno cambiato la carta di credito (perchè in scadenza) ed hanno aggiunto fantomatica funzione paypass; senti che minchiata:  nei posti autorizzati, paghi senza firma o pin soltanto passando la carta su apposito sensore. Solo per cifre minori di 25 euro, così se ti rubano la carta non si devono sforzare neanche di falsificare la firma. E la sicurezza dove sta?

Io non la volevo…mi hanno costretto; secondo me è inutile e particolarmente stupida. Se volevo effettuare una transazione di 1 euro usavo la carta normalmente, a firmare uno scontrino ci metto 2 secondi, che guadagno ho?

Intanto che il Testimone mi scriveva mi sono informato al volo ed ho notato che sul sito della Mastercard scrivono che:

Le eventuali transazioni fraudolente, comprese quelle effettuate su internet, possono essere contestate e vengono rimborsate come per le tradizionali carte di credito.

Tuttavia come giustamente osservava lui: ti voglio vedere a dimostrare che ti hanno preso la carta e sono andati in giro a fare le spesucce da 25 euro; alla fine hai perso la carta e sono “fatti” tuoi.

A questo punto ho contattato Altroconsumo, sempre su Facebook (comodissimo) e questa è la loro risposta:

Ciao, a questo proposito è bene ricordare che per legge a carico del proprietario della carta possono essere messi soltanto 150 euro e soltanto se l’uso fraudolento è avvenuto prima della denuncia e del blocco della carta stessa.

Per quanto riguarda questa nuova funzione – che è simile al Fastpay che si usa ai caselli autostradali, senza pin né firma – faremo pressioni perché la normativa si adegui, cancellando per tutti ogni addebito a carico del proprietario in caso di uso fraudolento.

2 commenti su “Quando ti impongono la carta con funzione Paypass

  1. Poppea
    21 settembre 2012

    A me sto’ fatto che ti obbligano mi sta sul xxxx da morire

  2. andrea
    8 giugno 2015

    Anche nel mio caso, in sede di rinnovo, la banca ha spedito (senza preavviso) la carta di credito con funzione aggiuntiva “paypass” o “touchless”.

    Ho telefonato per contestare la modifica arbitraria e rinunciare alla carta (non mi va di correr rischi).

    Solo a questo punto la…gentile bancaria mi ha proposto di cambiare circuito, da Mastercard a VISA, che mantiene l’obbligo di digitare il PIN

    Quindi “obbligatorio” per modo di dire, basta rifiutare il sopruso e la banca si adegua.

    PS a ben vedere, da molti anni esiste la funzione FASTPAY, che consente di utilizzare la carta al casello autostradale senza digitare il PIN

    Piccola differenza però: transitando al casello resta traccia della targa del veicolo, quindi in caso di smarrimento/clonazione non è (non dovrebbe essere) difficile dimostrare l’uso fraudolento da parte di terzi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 21 settembre 2012 da in Consumatori & Utenti con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: