Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

I progettisti progettano male, ma i collaudatori non trovano i difetti…

Tempo fa avevo pubblicato alcuni post che richiamavano l’attenzione su alcune problematiche automobilistiche e mi chiedevo se i progettisti guidino l’auto che hanno disegnato.

E’ infatti paradossale che a fronte di migliaia di ore di lavoro, di simulazioni e, non dimentichiamo, di km. percorsi dai collaudatori, nessuno si renda conto di alcuni difetti, di poco conto rispetto all’intero progetto, ma che complicano la vita agli automobilisti, mettendo anche a repentaglio la sicurezza stradale.

Mi riferisco, nello specifico agli automobilisti che abusano di retronebbia e fendinebbia, spesso colpevolmente, ma talvolta a causa di una cattiva sistemazione di tasti e/o levette

Leggo sul Numero di Quattroruote di gennaio 2013 la prova dell’Audi A3 Sportback che: Si fa fatica, soprattutto, a gestire i tasti di fendinebbia e retronebbia, con relative spie, che si possono vedere solo piegando il capo a sinistra. E, in marcia, non è proprio consigliabile distogliere l’attenzione dalla strada. 

Per forza di cose devo chiedermi chi sia stato a determinare la posizione di quei tasti e come mai nessuno si sia accorto che un tasto (e relativa spia) non visibili siano un problema nell’uso quotidiano…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: